Porto Cervo
Porto Cervo Info

Discoteche e Locali

locali.jpg
Tutti i locali e le discoteche più in,  all'insegna del divertimento e della buona cucina...              
Clicca qui

Barche in Costa 

In Costa Smeralda, la nautica ha la sua massima espressione... Continua...

 La Sartiglia

Da Oristano una delle feste più caratteristiche della Sardegna.

Clicca qui.

Archeologia

Tutte le bellezze archeologiche della Gallura, gli itinerari. 

Clicca qui 

 Natura

Splendida e incontaminata, la ricchezza dell'isola

clicca qui.

Porto Cervo
spiagge-porto-cervo.jpg
Visite

   visitatori

   visitatori online

Benvenuto in Porto Cervo

         PER LA PUBBLICITA' SU QUESTO PORTALE

                        info@portocervoonline.it

 

 PortoCervo: Capitale indiscussa della Costa Smeralda, nata per intuizione e genialità del Principe L'Aga Khan. Il suo porto è uno dei più grandi e apprezzati del mediterraneo.........(continua)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Località di interesse nelle vicinanze:
 

Poltu Quatu: Poltu Quatu, tradotto dal sardo (Porto Nascosto) una delle perle delle Costa Smeralda, incastonato tra rocce granitiche e macchia mediterranea .........(continua)

Porto Rotondo: Porto Rotondo si trova a 18 km. Da Olbia. Sorge sul promontorio di Monte Ladu e Punta Volpe e divide due importanti Golfi, quello di Cugnana e il Golfo di ........(continua)


 

Arzachena: Una cittadina caratteristica ormai molto conosciuta per la presenza sul suo territorio di alcuni fra i più ricercati luoghi di villeggiatura del mondo. Inoltre il patrimonio archeologico di Arzachena.........(continua)

Isole nell'isola

Porti e Approdi

Tante piccole isole che rendono la Sardegna ancora più bella.

Clicca qui

Porti e approdi della costa di nord est: latitudine e longitudine. Clicca qui.

Foto Sub

Windsurf

Un "tuffo virtuale" in uno dei mari più belli d' Italia.

Clicca qui.

Gli amanti del surf in Sardegna trovano il loro migliore alleato, il vento, elemento essenziale clicca qui


"Il sito non costituisce testata giornalistica, non ha, comunque, carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali.
Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001."
Autore del sito: Web Italia
e-mail:
webitalia@olbiaweb.it
Web Italia Olbia P.IVA 01900030907.
Sito in hosting su Aruba.it

 
Le 3 ultime news

Queste news sono disponibili nel formato standard RSS per la pubblicazione nel tuo sito.
http://www.portocervoonline.it/data/newsit.xml


PORTO CERVO MOMO E GALATEIA ALLUNGANO NELLE RISPETTIVE CLASSI - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:10

In regata solo Maxi72 e Wally con vento di Maestrale sostenuto

Porto Cervo, 7 settembre 2017. Previsioni di vento rispettate a Porto Cervo, dove fino a sabato 9 settembre è in corso la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi72 World Championship, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell'International Maxi Association.

Il programma prevedeva originariamente una giornata di riposo, a disposizione del Comitato di regata per eventuali prove di recupero. Così è stato per le classi Wally e Maxi 72, uscite stamani dal porto per recuperare le regate a bastone di martedì, annullate a causa della bonaccia.

Alle 11,30 il Comitato di regata ha puntualmente iniziato le procedure di partenza con vento da nordovest di circa 18 nodi, saliti poi stabilmente sopra i 20 alla boa di bolina, aumentando infine nella fase finale della regata con raffiche oltre i 25 nodi. Nella classe Maxi 72 si è imposto per la terza volta consecutiva Momo, tattico Marcus Wieser, stratega il neozelandese Murray Jones, vincitore dell'America's Cup in ben sei edizioni. Leader alla prima boa di bolina è stato Caol Ila R, fermato all'inizio del lato di poppa dalla rottura dell'enorme gennaker, che ha lasciato via libera a Momo seguito da Cannonball e Proteus, mentre Bella Mente ha sofferto un problema al fiocco nella prima bolina che lo ha penalizzato nonostante un buon recupero.

Murray Jones, stratega su Momo: "Anche oggi abbiamo fatto un'altra bella regata. È stato un po' più complicato del solito perché il vento era molto oscillante, la sinistra era favorita ma tendeva a ruotare a destra. Siamo comunque molto soddisfatti e personalmente apprezzo il campo di regata di Porto Cervo anche se non ho avuto frequenti occasioni di navigare qui". 
Nella Wally Class è ancora una volta il Wallycento Galateia a imporsi, andando a incrementare il suo vantaggio su Nahita (oggi quinto) e Lyra (oggi secondo), due Wally 80 separati da un solo punto in classifica generale. Le classifiche in tempo compensato raccontano in numeri le performance, ma lo spettacolo di veder navigare questi innovativi racer-cruiser con oltre 20 nodi di Maestrale sullo sfondo unico della Sardegna è una visione che emoziona oltre all'aspetto strettamente agonistico. I Wally, partiti dopo i Maxi 72, hanno fronteggiato il Maestrale in deciso aumento, arrivato a oltre 25 nodi nel corso dell'ultima poppa.

"In partenza sono sempre molto nervoso - racconta l'armatore timoniere di Galateia, David M. Leuschen - perché ho meno esperienza velica degli altri. Per questa ragione oggi siamo partiti più discosti lungo la linea e alla fine questa scelta si è dimostrata azzeccata. Tutto sommato oggi abbiamo fatto una bella prova, ma ci sono ancora due giorni di regata e tutto può succedere".

In considerazione del costante aumento dell'intensità del vento, il Principal Race Officer, Peter Craig, ha rimandato in porto gli yacht dopo la prima prova. Questa sera è previsto un grande Crew Party in Piazza Azzurra, antistante la Clubhouse dello YCCS.
La classifica generale per le altre classi rimane invariata con Ribelle (SuperMaxi), Rambler 88 (Maxi), Jethou (Maxi Racing), Supernikka (Mini Maxi RC 1), H2O (Mini Maxi RC 2).

Domani si ricomincia alle ore 11.30 con l'intera flotta impegnata in un percorso costiero. Le previsioni meteo sono di vento leggero e instabile.

.../...


PORTO CERVO MAXI YACHT ROLEX CUP: UNA GIORNATA DA INCORNICIARE - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:08

MAXI YACHT ROLEX CUP: UNA GIORNATA DA INCORNICIARE

Vincitori di giornata nelle rispettive divisioni sono Momo, Win Win, Rambler 88, Galateia, Jethou, Supernikka, H2O

Porto Cervo, 6 settembre 2017. Una terza giornata di regate piena di soddisfazioni per i partecipanti alla Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship. Il previsto vento di Maestrale si è presentato puntuale già al mattino permettendo il regolare svolgimento di due prove a bastone per le classi Maxi 72 e Wally, mentre il resto della flotta è stato impegnato in una spettacolare regata costiera di 31 miglia tra le isole dell'Arcipelago, che li ha portati a circumnavigare in senso orario La Maddalena e Caprera dopo essersi lasciati a sinistra l'Isolotto dei Monaci.

Al comando nella classifica generale provvisoria delle rispettive categorie troviamo: Momo (Maxi 72), Ribelle (Supermaxi), Rambler 88 (Maxi), Galateia (Wally), Jethou (Mini Maxi R), Supernikka (Mini Maxi RC1), H2O (Mini Maxi RC2).

Le procedure di partenza sono iniziate come da programma alle 11,30 con le differenti divisioni che hanno preso il largo in direzione dell'Isolotto dei Monaci con un vento da nordovest di circa 12 nodi che è andato intensificandosi raggiungendo i 20 nodi con raffiche fino a 23 nel corso del pomeriggio. Tra i Maxi 72, che regatano per il loro campionato mondiale, doppietta del tedesco Momo, a bordo anche l'italiano Michele Ivaldi nel ruolo di navigatore: "Le condizioni odierne erano ideali per noi, era dunque importante sfruttarle al meglio e lo abbiamo fatto, riuscendo sempre a partire bene e senza coperture delle altre barche. Domani vorremmo ripeterci, le previsioni sono di vento leggermente più intenso di oggi, temiamo invece le ariette previste per venerdì e, naturalmente, i nostri avversari". In classifica generale Momo è al comando davanti a Bella Mente e Proteus, staccati tra loro da solo 0,25 punti.

Nella divisione Supermaxi la vittoria odierna è andata al Baltic 108' Win Win davanti a Ribelle, timoniere Francesco De Angelis, che mantiene la leadership provvisoria. Rambler 88 di George David vince ancora in divisione Maxi ma condivide il vertice della classifica provvisoria con l'82' Highland Fling XI del socio YCCS Sir Irvine Laidlaw. Il Wallycento Galateia, con un secondo e un primo posto nelle prove a bastone, si porta al comando della sua classe seguito dagli 80 piedi Nahita (4-2) e Lyra (5-6).    Jethou il 72' di Sir Peter Ogden continua la sua corsa senza rivali tra i Mini Maxi R con la terza vittoria parziale consecutiva; in classifica lo seguono Lucky di Bryon Ehrhart e Spectre di Peter Dubens. In divisione Mini Maxi RC1, Supernikka di Roberto Lacorte vince la costiera odierna portandosi al comando per un punto su Wallyño. I Mini Maxi RC2 hanno visto la seconda vittoria consecutiva per il Vallicelli 80' H2O di Riccardo De Michele, tattico Lorenzo Bodini, al comando della divisione per un punto sullo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini. 

Tommaso Chieffi, tattico su Supernikka: "La regata di oggi è stata molto combattuta, come al solito qui, con buone condizioni di Maestrale, all'inizio un po' perturbato. Dopo tre prove siamo primi, ma la classifica è molto corta, Wallyño è secondo a un solo punto, quindi tutto è ancora aperto. La barca va bene, l'equipaggio lavora altrettanto bene e siamo felici del risultato".  Domani regateranno solo le classi Maxi 72 e Wally per recuperare la giornata di ieri quando il vento non ha cooperato impedendo lo svolgimento delle prove a bastone. Per le altre classi giornata di riposo. Le previsioni meteo indicano Maestrale tra i 20 e i 25 nodi. Alla sera il programma sociale dello YCCS prevede il Crew Party in piazza Azzurra.

.../...


PORTO CERVO MAXI YACHT ROLEX CUP: FLOTTA DIVISA A METÀ DAL VENTO - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:02

Porto Cervo, 5 settembre 2017. Secondo giorno di Maxi Yacht Rolex Cup, manifestazione organizzata annualmente dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Rolex e con l'International Maxi Association.

La classifica provvisoria vede al comando nelle rispettive divisioni Ribelle (Supermaxi), Highland Fling XI (Maxi Racer), Jethou (Mini Maxi Racer), Wallyño (Mini Maxi Racing Cruising 1), H2O (Mini Maxi Racing Cruising 2). Le classi Maxi 72 e Wally non hanno svolto regate, la classifica resta dunque invariata con Bella Mente e Magic Blue al primo posto.

Il programma prevedeva regate a bastone per le classi Wally e Maxi 72, mentre per le altre divisioni in cui è suddivisa la composita flotta dei maxi yacht era programmata una regata costiera. A differenza di ieri, il vento quest'oggi si è fatto attendere: la partenza delle costiere è avvenuta alle 13.30 con un Maestrale di circa 10 nodi andato ad aumentare fino a 15, con raffiche a 18 nodi, nel corso della regata di 26 miglia che prevedeva il periplo in senso antiorario delle isole di Caprera e Maddalena, facendo ritorno a Porto Cervo attraverso il Passo delle Bisce.

Se nell'Arcipelago di La Maddalena il vento è stato fresco, non altrettanto si può dire per l'area destinata alle regate a bastone. Una volta partite le barche impegnate nella regata costiera, è stata la volta di Maxi 72 e Wally, che hanno visto la loro prova interrotta a causa di una rotazione del vento di quasi 80 gradi seguita da un drastico calo di intensità. Di fatto, la brezza termica da sudest tanto attesa per dar corso alle prove tra le boe, è entrata in ritardo andandosi a scontrare con il vento settentrionale e creando una zona di transizione esattamente nel tratto di mare deputato allo svolgimento delle regate. Purtroppo non è stato possibile dar corso alle prove tra le boe, così i Maxi 72 e i Wally sono rientrati in porto nel pomeriggio con un nulla di fatto. La transizione tra il Maestrale da nordovest e la leggera brezza termica ha interessato anche la flotta in regata tra le isole dell'Arcipelago che, una volta attraversato il Passo delle Bisce e doppiato Capo Ferro hanno dovuto negoziare il cambio di direzione ammainando il gennaker e issando il fiocco per bolinare su mure opposte.

Nella classe Supermaxi si è imposto Ribelle di Salvatore e Paola Trifirò, timonato da Francesco De Angelis. "Siamo davvero felici di questo risultato - hanno affermato gli armatori - premia l'equipaggio che si è impegnato al massimo. E' la prova che questa nuova barca dalle linee d'acqua così innovative funziona, l'equipaggio ha dato il massimo e Ribelle ci sta offrendo le soddisfazioni che cercavamo. Se a questo aggiungiamo che abbiamo un maestro come Francesco De Angelis, che tiene il timone come un violino e dirige l'equipaggio come un direttore d'orchestra, l'emozione è indescrivibile. Con la sua tranquillità sa rendere facili cose anche molto complesse!".

Gli fa eco l'ex skipper di Luna Rossa: "Oggi abbiamo avuto la classica, meravigliosa regata di Porto Cervo. Abbiamo navigato tra le isole con le insidie del Maestrale e degli scogli, con il thrilling finale del cambio di vento. Il nostro pozzetto ha gestito al meglio questa difficoltà restando vicino alla costa e dimostrando di aver fatto la scelta giusta".

Tra i Maxi ha dettato legge Rambler, il racer puro di George David, con a bordo due sailing star dell'America's Cup come Dean Barker e Brad Butterworth. Secondo posto per Highland Fling XI e terzo per il Southern Wind 96 Sorceress, fresco di varo.

Lo skipper di America's Cup Dean Barker, secondo timoniere su Rambler a supporto dell'armatore George David, ha raccontato la giornata con queste parole: "Una giornata fantastica, un luogo magnifico dove regatare. Noi siamo partiti bene e abbiamo bolinato con il vento salito fino a 17 nodi. Molto divertente il rientro in poppa nel canale di La Maddalena, poi c'è stato il cambio di vento del quale eravamo ben consapevoli, così lo abbiamo gestito al meglio. Ma bisogna stare sempre attenti, il vento può cambiare improvvisamente e in queste regate a rating non abbiamo il controllo diretto sull'avversario". Tra i Mini Maxi Racing Jethou vince ancora confermandosi al comando della classe. Tra i Mini Maxi RC1 la vittoria di giornata è andata al 60' Wallyño davanti al 62' Supernikka di Roberto Lacorte, entrambe le barche sono appaiate a pari punti al vertice della classifica provvisoria di classe. "Abbiamo trovato un ottimo equilibrio nella prima fase della regata - ha spiegato l'armatore timoniere Roberto Lacorte - in bolina abbiamo acquisito il vantaggio che poi abbiamo amministrato nel rientro al lasco. Bella la partenza, battagliata, così come gli incroci con Atalanta. Sono particolarmente soddisfatto sia del lavoro dell'equipaggio che del set up della barca, i nostri avversari sono molto forti, in particolare Wallyño e gli Swan 601".

In classe Mini Maxi RC2 si è imposto H20 di Riccardo de Michele su Shirlaf, entrambe le barche sono a pari punti al comando. 

.../...


 
Speciali Porto Cervo

  AZIENDE-PULS.jpg

spiagge-attrezzate-porto-cervo.JPG

Calendario Regate


sagre-festa.jpg




Meteo

Cagliari

Sassari
Oristano  Nuoro

Webmaster
Scrivi a porto cervo online  Webmaster
Aggiungi ai preferiti  Preferiti
Segnala questo sito ad un amico  Segnala
Mobile   Mobile
Vacanze in Sardegna?
- Archeologia Arzachena Costa Smeralda - Polo Discoteche e Locali Eventi Porto Cervo Immobiliare Isole nell'isola La Sartiglia Poltu Quatu Porti e approdi Porto Cervo Porto Rotondo Sagre e Feste Spiaggie Traghetti Windsurf
Ricerca




News dagli amici



  Powered by GuppY v4.5.18 © 2004-2005 ~ Distribuito da FreeGuppy.it

Pagina caricata in 1.33 secondi