Porto Cervo
Porto Cervo Info

Discoteche e Locali

locali.jpg
Tutti i locali e le discoteche più in,  all'insegna del divertimento e della buona cucina...              
Clicca qui

Barche in Costa 

In Costa Smeralda, la nautica ha la sua massima espressione... Continua...

 La Sartiglia

Da Oristano una delle feste più caratteristiche della Sardegna.

Clicca qui.

Archeologia

Tutte le bellezze archeologiche della Gallura, gli itinerari. 

Clicca qui 

 Natura

Splendida e incontaminata, la ricchezza dell'isola

clicca qui.

Porto Cervo
spiagge-porto-cervo.jpg
Visite

   visitatori

   visitatori online

News

Queste news sono disponibili nel formato standard RSS per la pubblicazione nel tuo sito.
http://www.portocervoonline.it/data/newsit.xml


PORTO CERVO MOMO E GALATEIA ALLUNGANO NELLE RISPETTIVE CLASSI - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:10

In regata solo Maxi72 e Wally con vento di Maestrale sostenuto

Porto Cervo, 7 settembre 2017. Previsioni di vento rispettate a Porto Cervo, dove fino a sabato 9 settembre è in corso la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi72 World Championship, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell'International Maxi Association.

Il programma prevedeva originariamente una giornata di riposo, a disposizione del Comitato di regata per eventuali prove di recupero. Così è stato per le classi Wally e Maxi 72, uscite stamani dal porto per recuperare le regate a bastone di martedì, annullate a causa della bonaccia.

Alle 11,30 il Comitato di regata ha puntualmente iniziato le procedure di partenza con vento da nordovest di circa 18 nodi, saliti poi stabilmente sopra i 20 alla boa di bolina, aumentando infine nella fase finale della regata con raffiche oltre i 25 nodi. Nella classe Maxi 72 si è imposto per la terza volta consecutiva Momo, tattico Marcus Wieser, stratega il neozelandese Murray Jones, vincitore dell'America's Cup in ben sei edizioni. Leader alla prima boa di bolina è stato Caol Ila R, fermato all'inizio del lato di poppa dalla rottura dell'enorme gennaker, che ha lasciato via libera a Momo seguito da Cannonball e Proteus, mentre Bella Mente ha sofferto un problema al fiocco nella prima bolina che lo ha penalizzato nonostante un buon recupero.

Murray Jones, stratega su Momo: "Anche oggi abbiamo fatto un'altra bella regata. È stato un po' più complicato del solito perché il vento era molto oscillante, la sinistra era favorita ma tendeva a ruotare a destra. Siamo comunque molto soddisfatti e personalmente apprezzo il campo di regata di Porto Cervo anche se non ho avuto frequenti occasioni di navigare qui". 
Nella Wally Class è ancora una volta il Wallycento Galateia a imporsi, andando a incrementare il suo vantaggio su Nahita (oggi quinto) e Lyra (oggi secondo), due Wally 80 separati da un solo punto in classifica generale. Le classifiche in tempo compensato raccontano in numeri le performance, ma lo spettacolo di veder navigare questi innovativi racer-cruiser con oltre 20 nodi di Maestrale sullo sfondo unico della Sardegna è una visione che emoziona oltre all'aspetto strettamente agonistico. I Wally, partiti dopo i Maxi 72, hanno fronteggiato il Maestrale in deciso aumento, arrivato a oltre 25 nodi nel corso dell'ultima poppa.

"In partenza sono sempre molto nervoso - racconta l'armatore timoniere di Galateia, David M. Leuschen - perché ho meno esperienza velica degli altri. Per questa ragione oggi siamo partiti più discosti lungo la linea e alla fine questa scelta si è dimostrata azzeccata. Tutto sommato oggi abbiamo fatto una bella prova, ma ci sono ancora due giorni di regata e tutto può succedere".

In considerazione del costante aumento dell'intensità del vento, il Principal Race Officer, Peter Craig, ha rimandato in porto gli yacht dopo la prima prova. Questa sera è previsto un grande Crew Party in Piazza Azzurra, antistante la Clubhouse dello YCCS.
La classifica generale per le altre classi rimane invariata con Ribelle (SuperMaxi), Rambler 88 (Maxi), Jethou (Maxi Racing), Supernikka (Mini Maxi RC 1), H2O (Mini Maxi RC 2).

Domani si ricomincia alle ore 11.30 con l'intera flotta impegnata in un percorso costiero. Le previsioni meteo sono di vento leggero e instabile.

PORTO CERVO MAXI YACHT ROLEX CUP: UNA GIORNATA DA INCORNICIARE - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:08

MAXI YACHT ROLEX CUP: UNA GIORNATA DA INCORNICIARE

Vincitori di giornata nelle rispettive divisioni sono Momo, Win Win, Rambler 88, Galateia, Jethou, Supernikka, H2O

Porto Cervo, 6 settembre 2017. Una terza giornata di regate piena di soddisfazioni per i partecipanti alla Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship. Il previsto vento di Maestrale si è presentato puntuale già al mattino permettendo il regolare svolgimento di due prove a bastone per le classi Maxi 72 e Wally, mentre il resto della flotta è stato impegnato in una spettacolare regata costiera di 31 miglia tra le isole dell'Arcipelago, che li ha portati a circumnavigare in senso orario La Maddalena e Caprera dopo essersi lasciati a sinistra l'Isolotto dei Monaci.

Al comando nella classifica generale provvisoria delle rispettive categorie troviamo: Momo (Maxi 72), Ribelle (Supermaxi), Rambler 88 (Maxi), Galateia (Wally), Jethou (Mini Maxi R), Supernikka (Mini Maxi RC1), H2O (Mini Maxi RC2).

Le procedure di partenza sono iniziate come da programma alle 11,30 con le differenti divisioni che hanno preso il largo in direzione dell'Isolotto dei Monaci con un vento da nordovest di circa 12 nodi che è andato intensificandosi raggiungendo i 20 nodi con raffiche fino a 23 nel corso del pomeriggio. Tra i Maxi 72, che regatano per il loro campionato mondiale, doppietta del tedesco Momo, a bordo anche l'italiano Michele Ivaldi nel ruolo di navigatore: "Le condizioni odierne erano ideali per noi, era dunque importante sfruttarle al meglio e lo abbiamo fatto, riuscendo sempre a partire bene e senza coperture delle altre barche. Domani vorremmo ripeterci, le previsioni sono di vento leggermente più intenso di oggi, temiamo invece le ariette previste per venerdì e, naturalmente, i nostri avversari". In classifica generale Momo è al comando davanti a Bella Mente e Proteus, staccati tra loro da solo 0,25 punti.

Nella divisione Supermaxi la vittoria odierna è andata al Baltic 108' Win Win davanti a Ribelle, timoniere Francesco De Angelis, che mantiene la leadership provvisoria. Rambler 88 di George David vince ancora in divisione Maxi ma condivide il vertice della classifica provvisoria con l'82' Highland Fling XI del socio YCCS Sir Irvine Laidlaw. Il Wallycento Galateia, con un secondo e un primo posto nelle prove a bastone, si porta al comando della sua classe seguito dagli 80 piedi Nahita (4-2) e Lyra (5-6).    Jethou il 72' di Sir Peter Ogden continua la sua corsa senza rivali tra i Mini Maxi R con la terza vittoria parziale consecutiva; in classifica lo seguono Lucky di Bryon Ehrhart e Spectre di Peter Dubens. In divisione Mini Maxi RC1, Supernikka di Roberto Lacorte vince la costiera odierna portandosi al comando per un punto su Wallyño. I Mini Maxi RC2 hanno visto la seconda vittoria consecutiva per il Vallicelli 80' H2O di Riccardo De Michele, tattico Lorenzo Bodini, al comando della divisione per un punto sullo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini. 

Tommaso Chieffi, tattico su Supernikka: "La regata di oggi è stata molto combattuta, come al solito qui, con buone condizioni di Maestrale, all'inizio un po' perturbato. Dopo tre prove siamo primi, ma la classifica è molto corta, Wallyño è secondo a un solo punto, quindi tutto è ancora aperto. La barca va bene, l'equipaggio lavora altrettanto bene e siamo felici del risultato".  Domani regateranno solo le classi Maxi 72 e Wally per recuperare la giornata di ieri quando il vento non ha cooperato impedendo lo svolgimento delle prove a bastone. Per le altre classi giornata di riposo. Le previsioni meteo indicano Maestrale tra i 20 e i 25 nodi. Alla sera il programma sociale dello YCCS prevede il Crew Party in piazza Azzurra.


PORTO CERVO MAXI YACHT ROLEX CUP: FLOTTA DIVISA A METÀ DAL VENTO - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:02

Porto Cervo, 5 settembre 2017. Secondo giorno di Maxi Yacht Rolex Cup, manifestazione organizzata annualmente dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Rolex e con l'International Maxi Association.

La classifica provvisoria vede al comando nelle rispettive divisioni Ribelle (Supermaxi), Highland Fling XI (Maxi Racer), Jethou (Mini Maxi Racer), Wallyño (Mini Maxi Racing Cruising 1), H2O (Mini Maxi Racing Cruising 2). Le classi Maxi 72 e Wally non hanno svolto regate, la classifica resta dunque invariata con Bella Mente e Magic Blue al primo posto.

Il programma prevedeva regate a bastone per le classi Wally e Maxi 72, mentre per le altre divisioni in cui è suddivisa la composita flotta dei maxi yacht era programmata una regata costiera. A differenza di ieri, il vento quest'oggi si è fatto attendere: la partenza delle costiere è avvenuta alle 13.30 con un Maestrale di circa 10 nodi andato ad aumentare fino a 15, con raffiche a 18 nodi, nel corso della regata di 26 miglia che prevedeva il periplo in senso antiorario delle isole di Caprera e Maddalena, facendo ritorno a Porto Cervo attraverso il Passo delle Bisce.

Se nell'Arcipelago di La Maddalena il vento è stato fresco, non altrettanto si può dire per l'area destinata alle regate a bastone. Una volta partite le barche impegnate nella regata costiera, è stata la volta di Maxi 72 e Wally, che hanno visto la loro prova interrotta a causa di una rotazione del vento di quasi 80 gradi seguita da un drastico calo di intensità. Di fatto, la brezza termica da sudest tanto attesa per dar corso alle prove tra le boe, è entrata in ritardo andandosi a scontrare con il vento settentrionale e creando una zona di transizione esattamente nel tratto di mare deputato allo svolgimento delle regate. Purtroppo non è stato possibile dar corso alle prove tra le boe, così i Maxi 72 e i Wally sono rientrati in porto nel pomeriggio con un nulla di fatto. La transizione tra il Maestrale da nordovest e la leggera brezza termica ha interessato anche la flotta in regata tra le isole dell'Arcipelago che, una volta attraversato il Passo delle Bisce e doppiato Capo Ferro hanno dovuto negoziare il cambio di direzione ammainando il gennaker e issando il fiocco per bolinare su mure opposte.

Nella classe Supermaxi si è imposto Ribelle di Salvatore e Paola Trifirò, timonato da Francesco De Angelis. "Siamo davvero felici di questo risultato - hanno affermato gli armatori - premia l'equipaggio che si è impegnato al massimo. E' la prova che questa nuova barca dalle linee d'acqua così innovative funziona, l'equipaggio ha dato il massimo e Ribelle ci sta offrendo le soddisfazioni che cercavamo. Se a questo aggiungiamo che abbiamo un maestro come Francesco De Angelis, che tiene il timone come un violino e dirige l'equipaggio come un direttore d'orchestra, l'emozione è indescrivibile. Con la sua tranquillità sa rendere facili cose anche molto complesse!".

Gli fa eco l'ex skipper di Luna Rossa: "Oggi abbiamo avuto la classica, meravigliosa regata di Porto Cervo. Abbiamo navigato tra le isole con le insidie del Maestrale e degli scogli, con il thrilling finale del cambio di vento. Il nostro pozzetto ha gestito al meglio questa difficoltà restando vicino alla costa e dimostrando di aver fatto la scelta giusta".

Tra i Maxi ha dettato legge Rambler, il racer puro di George David, con a bordo due sailing star dell'America's Cup come Dean Barker e Brad Butterworth. Secondo posto per Highland Fling XI e terzo per il Southern Wind 96 Sorceress, fresco di varo.

Lo skipper di America's Cup Dean Barker, secondo timoniere su Rambler a supporto dell'armatore George David, ha raccontato la giornata con queste parole: "Una giornata fantastica, un luogo magnifico dove regatare. Noi siamo partiti bene e abbiamo bolinato con il vento salito fino a 17 nodi. Molto divertente il rientro in poppa nel canale di La Maddalena, poi c'è stato il cambio di vento del quale eravamo ben consapevoli, così lo abbiamo gestito al meglio. Ma bisogna stare sempre attenti, il vento può cambiare improvvisamente e in queste regate a rating non abbiamo il controllo diretto sull'avversario". Tra i Mini Maxi Racing Jethou vince ancora confermandosi al comando della classe. Tra i Mini Maxi RC1 la vittoria di giornata è andata al 60' Wallyño davanti al 62' Supernikka di Roberto Lacorte, entrambe le barche sono appaiate a pari punti al vertice della classifica provvisoria di classe. "Abbiamo trovato un ottimo equilibrio nella prima fase della regata - ha spiegato l'armatore timoniere Roberto Lacorte - in bolina abbiamo acquisito il vantaggio che poi abbiamo amministrato nel rientro al lasco. Bella la partenza, battagliata, così come gli incroci con Atalanta. Sono particolarmente soddisfatto sia del lavoro dell'equipaggio che del set up della barca, i nostri avversari sono molto forti, in particolare Wallyño e gli Swan 601".

In classe Mini Maxi RC2 si è imposto H20 di Riccardo de Michele su Shirlaf, entrambe le barche sono a pari punti al comando. 

MAXI YACHT ROLEX CUP: UNA PARTENZA A GONFIE VELE - da porto cervo online 08/09/2017 @ 10:00

Vincitori delle rispettive categorie sono Bella Mente, Nilaya, Highland Fling XI, Magic Blue, Jethou, Arobas, Shirlaf

Porto Cervo, 4 settembre 2017. Il magnifico colpo d'occhio sugli spinnaker al vento nell'Arcipelago di La Maddalena sintetizza al meglio l'emozione della prima giornata di regata alla Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship. La manifestazione, giunta alla 28^ edizione, è organizzata annualmente dallo YCCS con il supporto del Title sponsor Rolex e dell'International Maxi Association.

I cinquanta yacht presenti hanno lasciato di buon mattino la banchina di Porto Cervo per la messa a punto delle imbarcazioni. Il forte vento di Maestrale, che ieri aveva impedito gli allenamenti, oggi è infatti drasticamente calato. Alle ore 11,30 la partenza è avvenuta puntuale con un'intensità di 8 nodi, saliti fino ai 12 con raffiche a 14 nodi durante il rientro in poppa a Porto Cervo.
Per tutte le divisioni in cui sono stati suddivisi i maxi presenti, il programma prevedeva oggi una regata costiera: il percorso scelto dal Comitato di regata ha portato gli yacht più grandi e performanti a compiere il periplo in senso orario dell'Isola di Spargi partendo dalle acque antistanti Porto Cervo e attraversando sia all'andata che in rientro il Passo delle Bisce per un totale di circa 30 miglia nautiche. I Mini Maxi Racer Cruiser delle classi 1 e 2 regatavano sul medesimo percorso ma accorciato di 8 miglia a una boa da doppiare sotto a Spargi, che non doveva dunque essere circumnavigata.

Le partenze scaglionate per divisione e la sapiente scelta del percorso hanno consentito di regatare in sicurezza tra maxi dalle caratteristiche anche molto diverse tra loro senza rinunciare alla possibilità di veder navigare assieme l'intera flotta sotto la roccia di Capo d'Orso.

Ogni classe ha visto i propri duelli ravvicinati, armatori ed equipaggi sono rientrati in banchina soddisfatti di questa prima, intensa giornata nel mare della Costa Smeralda e dell'Arcipelago di La Maddalena. Particolare interesse per la Maxi 72 Class, racer puri che regatano per il Campionato Mondiale. Già alla boa di disimpegno Bella Mente si è portata al comando davanti a Proteus, mantenendo le posizioni invariate fino all'arrivo. La lotta per il terzo posto è invece andata avanti per tutta la regata tra Momo, Cannonball e Caol Ila R che hanno chiuso nell'ordine. 
I vincitori delle altre divisioni sono stati Nilaya davanti a Ribelle e Win Win tra i Supermaxi, Magic Blue di Tonino Cacace davanti a Lyra e J One tra i Wally, Highland Fling XI davanti a Nefertiti e Rambler 888 tra i Maxi, Jethou davanti a Lucky e Spectre tra i Mini Maxi R.

La classe Mini Maxi RC1 ha visto primeggiare lo Swan 601 francese Arobas su Supernikka di Roberto Lacorte, terzo Wallyno. Tra i Mini Maxi RC2 si è imposto Shirlaf, lo Swan 65' di Giuseppe Puttini davanti ad H2O e Lunz Am Meer.

Tonino Cacace, armatore e timoniere del Wally 94' Magic Blue: "Speriamo di finire bene come abbiamo iniziato, oggi le condizioni erano adatte a noi, con un vento sui 12 nodi. Per fortuna non è aumentato troppo, avrebbe favorito gli scafi più piccoli, in ogni caso abbiamo navigato bene soprattutto di bolina, riuscendo a sfilarci subito da una partenza molto affollata. Questo bel risultato ci da fiducia per il futuro, dopo che in passato non avevamo ottenuto i risultati che ci aspettavamo."

Terry Hutchinson, tattico del Maxi 72 Bella Mente: "Abbiamo regatato sullo stesso percorso in giugno con i TP52, è molto bello e pieno di opportunità tattiche. Oggi c'è stato un vento più sostenuto rispetto alle previsioni, abbiamo fatto una buona bolina fino a Spargi, rintuzzando gli attacchi di Proteus ogni volta che finivamo in una zona di minor pressione. L'equipaggio ha manovrato perfettamente e la nuova lama di deriva, leggermente più grande e simile a quelle dei nostri avversari, sembra funzionare bene."
Domani, 5 settembre, è programmata un'altra regata costiera con l'esclusione delle classi Maxi 72 e Wally che svolgeranno prove a bastone tra le boe. Le previsioni meteo sono simili a quelle odierne, con un Maestrale leggero tra i 7 e i 13 nodi che dapprima soffierà più da settentrione per ruotare a ovest nel corso della giornata. Tuttavia lo scontro con la brezza termica potrebbe creare zone di bonaccia. Il primo segnale preparatorio è previsto alle ore 11.30.

Porto Cervo, 3 - 9 settembre 2017 - da porto cervo online 04/09/2017 @ 15:42


MAXI YACHT ROLEX CUP: 50 REGINE DEL MARE PER I 50 ANNI DELLO YCCS

Al via domani a Porto Cervo la Maxi Yacht Rolex Cup e il Rolex Maxi 72 World Championship

Porto Cervo, 3 settembre 2017. Sono esattamente cinquanta i maxi yacht ormeggiati nel marina di Porto Cervo, tanti quanti gli anni dello Yacht Club Costa Smeralda, fondato nel 1967 da S.A. l' Aga Khan. A partire da domani, lunedì 4 settembre, queste splendide regine del mare, frutto delle più avanzate tecnologie applicate alla tradizione della navigazione a vela, si affronteranno in percorsi costieri e tra le boe fino a sabato 9 settembre. Il primo segnale di partenza è previsto domani alle ore 11,30.

La manifestazione, giunta alla sua 28^ edizione, è organizzata dallo YCCS con il supporto del Title sponsor Rolex in collaborazione con l'International Maxi Association. Nella giornata odierna, dedicata alle registrazioni, la flotta è rimasta all'ormeggio e gli equipaggi non sono potuti uscire in allenamento e a causa del forte vento di Maestrale, previsto in rotazione verso nord e in calo fin dalla mattina di domani. Dopo un'iniziale bonaccia, nel corso della settimana è previsto un ritorno del vento dai quadranti nordoccidentali.
Gli yacht presenti coprono un'ampia tipologia di scafi sopra i 60 piedi e sono stati suddivisi in differenti categorie in base alle rispettive caratteristiche tecniche e di performance, mentre la numerosa classe Wally, che raggruppa gli yacht dell'innovativo marchio monegasco, avrà una classifica dedicata. La Maxi 72 Class, racer puri che rispondono a precise regole di stazza, compete per il Rolex Maxi 72 World Championship.

Con una flotta di livello così alto, ogni yacht presente è meritevole di menzione per caratteristiche tecniche ed estetiche. Particolarmente atteso è Ribelle, 33 metri disegnato dal britannico McKeon per un socio YCCS, timonato da Francesco De Angelis, ben conosciuto dal grande pubblico per essere stato lo skipper di Luna Rossa e aver vinto la Louis Vuitton Cup ad Auckland. Altri protagonisti di pagine epiche della Coppa, i neozelandesi Dean Barker e Brad Butterworth, saranno a bordo di Rambler, il racer di 88 piedi fresco vincitore del Line Hounours alla Rolex Fastnet Race, la durissima regata d'altura che si svolge ogni due anni tra l'Inghilterra e l'Irlanda. Lucky, relativamente piccolo con i suoi 63 piedi, è uno yacht portacolori del New York Yacht Club giunto a Porto Cervo dal Principato di Monaco, fresco vincitore in tempo reale - Line Honours - della Palermo Montecarlo.

Skipper di Nilaya, Baltic 112' già vincitore a Porto Cervo, sarà Bouwe Bekking veterano della VOR, pronto a partire per il suo ennesimo giro del mondo al comando di Team Brunel, mentre un altro veterano della VOR, il due volte argento olimpico Ian Walker, sarà tattico su Magic Carpet Cubed, il Wallycento di Sir Lindsay Owen Jones. Su un altro Wally, il 106' Open Season, il presidente IMA Thomas Bscher, ha chiamato alla tattica il campione olimpico Jochen Schuemann. Al debutto in regata, prima ancora di essere presentato al Monaco Yacht Show, sarà Sorceress, un cruiser racer di 96' disegnato da Farr Yacht Design e recentemente varato a Cape Town dal cantiere Southern Wind. E' ben rappresentato anche il cantiere Nautor's Swan, con tre 601 e due yacht storici, il 65 Shirlaf e il 651 Lunz Am Meer.

Tra i Maxi72 si annuncia grande battaglia, con il campione in carica, Bella Mente di Hap Fauth con Terry Hutchinson alla tattica, ben deciso a difendere il titolo mondiale dagli attacchi di Momo, Cannonball, Proteus e Caol Ila R.
Così si è espresso Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS: "Desidero ringraziare Rolex per il supporto e la fiducia che continua a dimostrare. Da sempre lo YCCS ha un legame particolare con i maxi yacht, molti armatori di queste regine del mare appartengono al nostro corpo sociale e noi organizziamo annualmente questa regata fin dal 1980. Rivolgo un caloroso benvenuto agli armatori che ogni anno vogliono ritornare qui a Porto Cervo e a coloro che sono da noi per la prima volta, sono certo che li rivedremo. Questo è un anno speciale per noi, celebriamo il nostro cinquantenario e siamo davvero lieti di avere 50 regine del mare qui a Porto Cervo, non avremmo potuto ricevere regalo migliore".

La Maxi Yacht Rolex Cup è ufficialmente iniziata stasera con lo Skipper briefing seguito dal Welcome cocktail sulla terrazza dello YCCS. Nel corso della settimana, come di consueto, alle regate seguirà il programma di eventi sociali, il tradizionale rinfresco quotidiano in piazza Azzurra, il Rolex Gala Dinner e il Crew party programmato per giovedì, giorno di riposo o di recupero, se il vento non volesse collaborare costringendo a rinviare le regate.
La Maxi Yacht Rolex Cup e Rolex Maxi 72 World Championship si concluderà sabato 9 settembre, ma molti maxi resteranno a Porto Cervo per prendere parte domenica 10 alla YCCS 50th Anniversary Regatta, evento celebrativo aperto a tutte le barche sopra i 20 piedi in possesso di un certificato di stazza. Tra i 30 yacht ad oggi iscritti vi sono i nomi di alcuni tra i maxi, e non solo, più rappresentativi, ma sono previste nuove iscrizioni entro fine settimana. Il Commodoro Bonadeo regaterà a bordo di Vento di Sardegna, l'Open 50 del socio sportivo YCCS Andrea Mura, vincitore per la seconda volta della durissima Ostar, regata transatlantica in solitario.

StartPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ] 10 Pagine successiveSuccessivoFine
 
Speciali Porto Cervo

  AZIENDE-PULS.jpg

spiagge-attrezzate-porto-cervo.JPG

Calendario Regate


sagre-festa.jpg




Meteo

Cagliari

Sassari
Oristano  Nuoro

Webmaster
Scrivi a porto cervo online  Webmaster
Aggiungi ai preferiti  Preferiti
Segnala questo sito ad un amico  Segnala
Mobile   Mobile
Vacanze in Sardegna?
- Archeologia Arzachena Costa Smeralda - Polo Discoteche e Locali Eventi Porto Cervo Immobiliare Isole nell'isola La Sartiglia Poltu Quatu Porti e approdi Porto Cervo Porto Rotondo Sagre e Feste Spiaggie Traghetti Windsurf
Ricerca




News dagli amici



  Powered by GuppY v4.5.18 © 2004-2005 ~ Distribuito da FreeGuppy.it

Pagina caricata in 0.51 secondo