Porto Cervo
Porto Cervo Info

Discoteche e Locali

locali.jpg
Tutti i locali e le discoteche più in,  all'insegna del divertimento e della buona cucina...              
Clicca qui

Barche in Costa 

In Costa Smeralda, la nautica ha la sua massima espressione... Continua...

 La Sartiglia

Da Oristano una delle feste più caratteristiche della Sardegna.

Clicca qui.

Archeologia

Tutte le bellezze archeologiche della Gallura, gli itinerari. 

Clicca qui 

 Natura

Splendida e incontaminata, la ricchezza dell'isola

clicca qui.

Porto Cervo
spiagge-porto-cervo.jpg
Visite

   visitatori

   visitatore online

News

Queste news sono disponibili nel formato standard RSS per la pubblicazione nel tuo sito.
http://www.portocervoonline.it/data/newsit.xml


Porto Cervo-Conclusa con successo la 31^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup - da porto cervo online 28/02/2022 @ 18:18

Vincitori nelle rispettive divisioni sono Velsheda, Magic Carpet 3, Cannonball, Capricorno e Lyra.

Porto Cervo, 11 settembre 2021. La 31^ Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association, si è conclusa confermando i vincitori già in testa alla classifica. 

Le condizioni di brezza leggerissima e instabile non hanno consentito lo svolgimento della prova costiera conclusiva, nonostante l’impegno del Comitato di Regata che aveva predisposto due differenti percorsi per sfruttare al meglio le condizioni meteo. Dopo un ulteriore consulto con i meteorologi circa la possibilità di una maggiore pressione del vento, alle ore 13.10 il Principal Race Officer Peter Craig ha rimandato i concorrenti in porto dichiarando conclusa la manifestazione. 

Il Mini Maxi Blue Oyster di Luca Scoppa, tattico Roberto Ferrarese, si è avvicinato alla barca del Comitato di Regata per un applauso, mentre dal resto della flotta arrivavano via radio i ringraziamenti per l’impegno profuso.

Nella divisione Supermaxi, il J Class Velsheda, tattico Mike Toppa, con tre primi e un secondo posto vince davanti all’altro J Class, Topaz, con Peter Holmberg al timone e Francesco De Angelis alla tattica. I due J Class hanno regatato sempre a stretto contatto nel corso di tutta la settimana, resterà negli annali il duello di virate nel canale di La Maddalena nel corso della terza giornata. Terzo posto per Geist, yacht Spirit of Tradition di 111 piedi di Christian Oldendorff.

La divisione Maxi vede due soci YCCS al vertice, primo posto per il WallyCento Magic Carpet 3 di Sir Lindsay Owen Jones, tattico Jochen Schuemann, davanti a Y3K di Claus-Peter Offen, tattico Karol Jablonski. Terza posizione per l’altro WallyCento presente, Galateia di David Leuschen, tattico Murray Jones. Una particolare menzione di merito va ad Highland Fling XI di Lord Irvine Laidlaw con Bouwe Bekking alla tattica, costretto ai piedi del podio dalla rottura dell’attacco dello strallo di prua, e conseguente ritiro, nel corso della quarta giornata. Tuttavia oggi lo yacht era nuovamente pronto a dare battaglia, dopo aver effettuato una riparazione tecnicamente complessa.

Nella Mini Maxi 1 sono stati protagonisti i duelli ravvicinati tra i cinque Maxi72 Class presenti. Sul gradino più alto del podio sale Cannonball di Dario Ferrari, tattico Vasco Vascotto, seguito a soli due punti da Vesper di Jim Swartz, tattico Gavin Brady. L’alto livello di questa classe è confermato dal terzo classificato, Proteus, a un punto da Vesper e a pari punteggio con il quarto, Bella Mente.

Capricorno di Alessandro Del Bono, tattico Flavio Favini assieme a un equipaggio che ha fatto la storia della vela d’altura italiana, vince la Mini Maxi 2 davanti al Mylius 76 Soul B di Luciano Gandini e allo Swan 601 Lorina 1895 di Jean Pierre Barjon. Capricorno è inoltre il primo detentore del trofeo perpetuo intitolato alla memoria del velista Paolo Massarini, assegnato al vincitore della classe più numerosa.

Tra i Mini Maxi 3 e 4 il Wally 77 Lyra di Terry Hui, tattico Hamish Pepper, aveva già matematicamente vinto giovedì, quando ha inanellato la sua quarta vittoria parziale consecutiva. Secondo posto per Blue Oyster di Luca Scoppa seguito a un solo punto dal 78 piedi H2O del socio YCCS Riccardo de Michele, coadiuvato alla tattica da Lorenzo Bodini.

Il trofeo perpetuo dedicato alla memoria del primo Commodoro dello YCCS, Gianfranco Alberini, è stato consegnato allo yacht Fra’ Diavolo di Vincenzo Addessi.

La 31^ Maxi Yacht Rolex Cup si è conclusa con la premiazione alla presenza della Presidente del Consiglio Direttivo dello YCCS, Principessa Zahra Aga Khan, del Presidente di Rolex Italia, Gian Riccardo Marini, del Presidente dell’IMA, Benoît de Froidmont. 

Queste le parole del Commodoro YCCS, Michael Illbruck: “È stata una settimana incredibile, il Comitato di Regata ha fatto un grande lavoro per riuscire a offrire a tutti i partecipanti le opportunità per competere al meglio. Oggi, la brezza troppo leggera non ha purtroppo permesso di concludere con la prova costiera prevista, ma l’energia che si respira è assolutamente positiva, al rientro in banchina si sono visti solo sorrisi e applausi. Credo che sia stato fantastico per tutti i presenti poter tornare a regatare di nuovo a Porto Cervo, con questo panorama, in una flotta di altissimo livello e con velisti di fama internazionale, dopo un periodo difficile segnato dalla pandemia che lo scorso anno aveva imposto lo stop alla manifestazione. A nome dello YCCS ringrazio tutti gli armatori e gli equipaggi che, nonostante le difficoltà, si sono ritrovati qui in Costa Smeralda per partecipare alla 31^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, ringrazio il nostro storico partner Rolex e l’International Maxi Association per il loro prezioso supporto. Grazie ancora al Comitato di Regata, alla giuria e allo staff dello YCCS, con il loro lavoro hanno contribuito in maniera significativa al successo di questo straordinario evento.”

Mike Toppa, tattico su Velsheda: “Porto Cervo non delude mai, oggi non abbiamo avuto molto vento ma per tutta la settimana le condizioni di navigazione sono state fantastiche, un ottimo Comitato di Regata e una grande flotta. Non si potrebbe chiedere di più, se ti piace navigare, questo è il luogo migliore”.

Sir Linday Owen-Jones, armatore di Magic Carpet 3: “Questa è la sesta volta che vinciamo e ne siamo particolarmente lieti perché quella di Porto Cervo è la regata più prestigiosa che tutti noi vogliamo vincere ogni anno”.

Dario Ferrari, armatore di Cannonball: “Tutto è andato al meglio, anche se in fase di preparazione non eravamo così certi che gli americani riuscissero a venire. Abbiamo visto le migliori regate possibili, con quattro barche sempre attaccate, trovo che sia il bello della vela. Noi abbiamo regatato bene, ci sarebbe stato un margine di sviluppo per la barca che non abbiamo sfruttato, siamo dunque molto contenti di aver vinto lo stesso e ci prepareremo per continuare a farlo nella prossima stagione”.

Alessandro Del Bono, armatore di Capricorno: “Siamo ovviamente soddisfatti, nonostante i suoi 26 anni la barca ha dimostrato di essere ancora molto veloce, questa vittoria è una grande soddisfazione sia per l’equipaggio, che in gran parte è con noi da 25 anni, che per mio padre e mio figlio, a bordo abbiamo tre generazioni della famiglia”.

Hamish Pepper, tattico di Lyra: “La settimana è andata molto bene, siamo ovviamente molto soddisfatti di come si è comportata tutta la squadra nel corso della settimana. Gli armatori, Terry e Olivia, sono contenti che siamo riusciti a farlo con una serie di primi posti, fantastico”.

Nel corso della settimana, tutti i partecipanti alla manifestazione hanno potuto beneficiare del servizio di tamponi curato dall'Ospedale Mater Olbia grazie alla collaborazione siglata con lo YCCS.

Il calendario sportivo dello YCCS prosegue con la Vela & Golf, in programma nel prossimo fine settimana, mentre dal 7 al 10 ottobre si terrà la Finale della Sailing Champions League, un evento per squadre di club che concluderà la sua stagione nelle acque di Porto Cervo.


Porto Cervo-Quarta giornata di intense regate alla 31^ Maxi Yacht Rolex Cup - da porto cervo online 28/02/2022 @ 18:17

La classifica provvisoria vede al comando nelle rispettive Divisioni Velsheda, Magic Carpet 3, Cannonball, Capricorno e Lyra. Domani è previsto riposo.

Porto Cervo, 9 settembre 2021. Quarto giorno di regata per la 31^ Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association. 

La scelta del Comitato di Regata di spostare a domani il giorno di riposo si è rivelata azzeccata, poiché tutte le Divisioni hanno potuto regatare in condizioni perfette, con un vento da est sud-est tra i 15 e i 18 nodi, l’ideale per esaltare le prestazioni dei Maxi yacht.

I primi a partire sono stati gli yacht della divisione Maxi, per i quali il Comitato di regata ha costruito un percorso di circa 34 miglia che, dopo una tecnica bolina di 3 miglia per raggiungere la boa al vento, ha portato la flotta verso sud a doppiare le isole di Mortorio e Soffi, per risalire di bolina larga verso il Passo delle Bisce e circumnavigare in senso orario La Maddalena e Caprera con arrivo di bolina nei pressi dell’Isola dei Monaci. A seguire sono partiti i Supermaxi e i Mini Maxi 2,3 e 4, con un percorso di circa 30 miglia, che si differenziava da quello dei Maxi perché alla Secca di Tre Monti la flotta risaliva verso l’Isola dei Monaci, facendo ritorno di bolina a Porto Cervo. I Mini Maxi 1 hanno invece disputato due prove a bastone che hanno impegnato sia gli equipaggi nelle manovre che i tattici nell’interpretare le oscillazioni del vento.

Il Supermaxi di 115 piedi Shamanna è stato il primo in tempo reale della sua divisione, ma come sempre è stata battaglia sul filo dei secondi tra i due J Class, che hanno tagliato il traguardo quasi appaiati dopo circa 30 miglia di regata. Questa volta il tempo compensato ha permesso a Topaz, timonato da Peter Holmberg con Francesco de Angelis alla tattica, di interrompere la striscia vincente di Velsheda per soli 16 secondi, terzo Geist e quarta Shamanna. La classifica provvisoria vede sempre al comando Velsheda seguita da Topaz e Geist.

Spettacolo di velocità nella flotta dei Maxi, in particolare nel lato al traverso tra Li Nibani e l’ingresso del Passo delle Bisce. Al calcolo dei compensi l’ordine d’arrivo vede i due WallyCento Galateia e Magic Carpet 3 concludere nell’ordine seguiti dal racer puro Rambler 88. In questa divisione la classifica generale ha subito dei cambiamenti: Magic Carpet 3 di Sir Lindsay Owen Jones, tattico Jochen Schueman, occupa il primo posto seguito da Y3K, oggi quarto. Galateia sale al terzo posto in classifica provvisoria, mentre Highland Fling XI scende in quarta posizione a causa di un ritiro per cause tecniche. Il team è determinato a effettuare la riparazione per prendere parte alla prova conclusiva di sabato 11 settembre.

Le due prove odierne dei Mini Maxi 1, su un percorso a bastone di 2.3 miglia di lato, hanno visto emergere Proteus (1-2) e Vesper (3-1) con due vittorie parziali ciascuno, seguite da Bellamente (2-4) e Cannonball (4-3). In classifica generale Cannonball continua ad essere al comando ma con un margine ridotto a due punti su Vesper e tre su Proteus e Bellamente, a pari punteggio.

Nella Divisione Mini Maxi 2, Twin Soul B di Luciano Gandini ha bissato il successo di ieri con una regata ottimamente condotta fin dalla partenza, quando è partito lanciato e perfettamente on time sul pin, la boa di controstarter. Primo in reale e in tempo compensato, seguito da Capricorno. Terzo posto odierno per Fra’ Diavolo di Vincenzo Addessi. Capricorno mantiene la leadership della classe davanti a Twin Soul B e Lorina 1895.

Il Wally Lyra, tattico Hamish Pepper, ha continuato la sua striscia di quattro vittorie consecutive nella classe Mini Maxi 3-4 seguito oggi da H2O di Riccardo de Michele, tattico Lorenzo Bodini e Blue Oyster di Luca Scoppa con Roberto Ferrarese alla tattica. Lyra, naturalmente, guida la classifica provvisoria seguita da Blue Oyster e H2O.

Francesco De Angelis, tattico del J Class Topaz: “È stata una bellissima regata oggi, soprattutto se pensiamo alla lunghezza del percorso e al fatto che abbiamo regatato sempre fianco a fianco con Velsheda, imbarcazione di riferimento della J Class. Ogni giorno cerchiamo di migliorarci, facendo un passo in più e oggi siamo contenti di esser riusciti a vincere la costiera, tagliando il traguardo a pochissimi secondi di distacco da Velsheda.”

Gavin Brady, tattico del Maxi72 Vesper: “Per navigare bene qui occorre sentirsi a proprio agio e credo che nelle costiere avute sinora non ci siamo sentiti proprio così, serve un’ottima conoscenza del luogo e dei salti di vento. Cannonball ha fatto un buon lavoro, ma oggi era un più classico percorso a bastone come in qualsiasi parte del mondo, dove la conoscenza del luogo influisce meno. Penso che sia stato un bene, per noi è stato davvero bello vincere l'ultima regata, e se riesci a vincere la regata prima del giorno di riposo è ancora meglio!"

Domani, venerdì 10 settembre, sarà giornata di riposo. La 31^ Maxi Yacht Rolex Cup si concluderà sabato 11 con un programma di regate costiere per tutte le divisioni.


Porto Cervo-Terza giornata di grande vela alla Maxi Yacht Rolex Cup - da porto cervo online 28/02/2022 @ 18:17

Classifica provvisoria invariata con Velsheda, Highland Fling XI, Cannonball, Capricorno e Lyra al comando nelle rispettive Divisioni

Porto Cervo, 8 settembre 2021. Terzo giorno di regata per la 31^ Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association. 

Il Comitato di Regata ha atteso con perseveranza l’ingresso del vento da est, permettendo così a tutti i concorrenti di svolgere un’eccellente regata costiera. Una prima partenza è stata data alle ore 14.00 alla Divisione Maxi, ma si è reso necessario un annullamento a causa della brezza in calo. Alle ore 15.30 la sequenza di partenze è ripresa per tutte le Divisioni, nell’ordine Maxi, Mini Maxi 1, Supermaxi e Mini Maxi 2-3-4 con vento che, dagli iniziali 8 nodi, è andato a salire con punte fino ai 15 nodi nel canale tra La Maddalena e la Sardegna.

Le Divisioni Maxi, Mini Maxi 1 e Supermaxi hanno affrontato un percorso di circa 23 miglia che, dopo la partenza di poppa che ha impegnato navigatori e timonieri nel calcolo del giusto “time on distance” per tagliare la linea, ha portato la flotta nel canale di La Maddalena attraverso il Passo delle Bisce e ritorno di bolina, dopo aver doppiato una boa posizionata tra Spargi e La Maddalena. Per la restante parte della flotta Mini Maxi il percorso, di lunghezza poco inferiore alle 20 miglia, prevedeva la prima parte di lasco in comune con gli altri concorrenti. Il percorso cambiava all’altezza del Golfo delle Saline, dove la flotta aveva da girare una boa e da qui risalire verso l’isola dei Monaci per fare poi ritorno al traguardo davanti a Porto Cervo.

Le nuove condizioni di vento hanno reso le regate spettacolari, in particolare la sfida tra i due J Class, Topaz e Velsheda. Al giro di boa di fronte a La Maddalena, Topaz si è presentato con un buon margine, ma una manovra non perfetta ha permesso a Velsheda di rifarsi sotto e ingaggiare un duello di virate. Il tempo compensato ha consegnato a Velsheda la terza vittoria consecutiva davanti a Topaz. Terzo posto odierno per Geist, yacht Spirit of Tradition di 111 piedi. In classe Maxi il tempo compensato ha decretato la vittoria del Wally Y3K di Claus-Peter Offen a pari merito con Galateia. Terzo posto di giornata per Magic Carpet cubed, seguito da Highland Fling XI che resta comunque al comando della Divisione.

Nella Mini Maxi 1 Cannonball ha vinto grazie a scelte tattiche azzeccate e un'ottima conduzione della barca, davanti ad avversari ostici come Bellamente e Vesper. Le prime cinque posizioni della classifica sono occupate da yacht della classe Maxi72, racer puri che regatano a stretto contatto e marcandosi reciprocamente. Nella Mini Maxi 2, Twin Soul B ha vinto in tempo compensato su Capricorno, che mantiene saldamente la testa della classifica. Giornata difficile per Lorina 1895 che con il settimo posto di giornata scende in terza posizione nella classifica generale provvisoria. Lyra ha completato la sua tripletta nella Mini Maxi 3 e 4, davanti ad H2O e Blue Oyster.

Claus Peter Offen, armatore-timoniere di Y3K: “È stata una lunga giornata, devo ammetterlo. Dopo la prima partenza c'è stato un richiamo generale perché in quel momento c'era pochissima brezza, ma sorprendentemente è poi aumentata nel corso del pomeriggio e abbiamo avuto fino a 14 nodi, un range di vento nel quale la nostra barca, abbastanza pesante e ottima boliniera, performa bene. È stata la nostra giornata”.

Luciano Gandini, armatore-timoniere di Twin Soul B, vincitore in classe Mini Maxi 2: “Ci siamo riscattati dopo la giornata di ieri in cui non siamo andati come speravamo, abbiamo fatto un OCS che ci è costato. Oggi siamo stati bravi, abbiamo condotto una buona regata e siamo riusciti a vincere. In questi giorni abbiamo avuto modo di osservare i punti deboli dei nostri avversari, pensiamo di poter fare ancora bene.”

Per sfruttare al meglio le condizioni meteo previste, il giorno di riposo programmato per domani, giovedì 9 settembre, è stato spostato a venerdì 10 settembre. Sono previste regate costiere per tutte classi con l’eccezione dei Mini Maxi 1 impegnati in prove a bastone tra le boe. La partenza è in programma alle ore 12.00 con vento da sudest tra i 12 e i 15 nodi.


Porto Cervo-Vertici delle classifiche provvisorie riconfermati nel secondo giorno della Maxi Yacht Rolex Cup - da porto cervo online 28/02/2022 @ 18:16

Al comando restano Velsheda, Highland Fling XI, Cannonball, Capricorno e Lyra

Porto Cervo, 7 settembre 2021. Secondo giorno di regata per la 31^ Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association con aria leggera tra gli otto e i dieci nodi da nordest.

Condizioni simili, ma più leggere, a quelle di ieri che hanno richiesto anche oggi particolare impegno ai tattici, per sfruttare al meglio le oscillazioni del vento. Dopo due giorni di prove costiere, rimane invariato il vertice della classifica provvisoria nelle rispettive divisioni, con pochissimi cambiamenti nelle altre posizioni di rincalzo.

Il Comitato di Regata ha messo a punto un percorso costiero ridotto rispetto a ieri, in funzione del vento più leggero, decidendo poi di accorciarlo con l’arrivo posizionato davanti a Capo Ferro per sfruttare al meglio le condizioni del vento odierno. In totale sono state circa 20 le miglia nautiche per le imbarcazioni più veloci e 15 miglia per i Mini Maxi. Il percorso ha visto tutte le flotte dirigersi, dopo la partenza davanti a Porto Cervo, verso una boa di disimpegno posizionata al vento a 3 miglia nautiche dallo start. Successivamente i Maxi hanno affrontato un lato al lasco che li ha portati fino alla Secca di Tre Monti, da qui una tattica bolina per doppiare l’isola dei Monaci e quindi scendere al lasco verso l’arrivo. Per le classi Mini Maxi 2,3,4 il percorso ha previsto il rientro attraverso il Passo delle Bisce una volta doppiata la Secca di Tre Monti.

Vincitori di giornata sono stati Velsheda su Topaz e Shamanna nella Divisione Supermaxi, Highland Fling XI su Magic Carpet 3 e Y3K in Divisione Maxi. Bellamente ha prevalso su Cannonball, oggi secondo, quest'ultimo mantiene tuttavia la leadership per un punto in classifica generale. Terzo posto di giornata per Northstar of London. In classe Mini Maxi 2 oggi ha vinto Lorina 1895, secondo Capricorno che mantiene anch’esso per un punto il comando in classifica generale. Terzo, oggi e nella generale, Aragon. Lyra ha infilato una doppietta in Mini Maxi 3 e conduce davanti a Lupa of the Sea e Blue Oyster.

Terry Hutchinson, tattico sul Maxi72 Bellamente vincitore di giornata in classe Mini Maxi 1: “Oggi è stata un'altra giornata impegnativa come ieri, in realtà in entrambe abbiamo navigato due boline simili, girando al comando la prima boa, oggi però siamo riusciti a capitalizzare il vantaggio. La bolina da Tre Monti ai Monaci è stata dura, stavamo perdendo posizioni, ma Adrian Stead ha fatto davvero un buon lavoro incoraggiandoci a proseguire su un bordo lungo verso terra, in un canale di pressione che ha fatto la differenza e ci ha dato un bel vantaggio. Cannonball ha condotto una grande regata passando Vesper, ci sono ancora quattro prove da disputare, possono accadere molte cose”.

Le regate riprendono domani, posticipate di un’ora rispetto a quanto inizialmente programmato, alle ore 13.00, quando le previsioni indicano l'ingresso di un vento leggero da sudest.


Porto Cervo-Ottimo avvio per la 31^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup - da porto cervo online 28/02/2022 @ 18:16

Al comando nelle rispettive Divisioni si trovano Velsheda, Highland Fling XI, Cannoball, Capricorno e Lyra

Porto Cervo, 6 settembre 2021. Primo giorno di regata per la 31^ Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dall’IMA (International Maxi Yacht Association) che vede iscritta una flotta di 44 yacht di lunghezza minima di 60 piedi (18,29 metri).

Al mattino, sulle banchine antistanti lo YCCS, il desiderio di tornare a confrontarsi in mare in questa iconica regata dedicata ai Maxi, dopo lo stop forzato dello scorso anno, si percepiva nell’aria sotto forma di energia positiva.

Le tre Divisioni in cui è stata suddivisa la flotta, Supermaxi, Maxi e Mini Maxi, a loro volta suddivise in sottoclassi in funzione delle performance delle barche, hanno regatato su un percorso costiero di circa 35 miglia che ha portato i concorrenti a circumnavigare in senso antiorario le isole di Caprera e La Maddalena, rientrando attraverso il canale tra la Sardegna e le Isole, fino alla Secca di Tre Monti, da qui verso l’isola dei Monaci per fare rientro a Porto Cervo.

Come da programma, la Divisione Maxi è partita per prima, puntualmente alle ore 12.00, con un vento oscillante dal settore nordorientale, che dai 10 nodi iniziali è salito a circa 12 nella parte settentrionale del percorso per poi calare a 8 nodi in prossimità dell’arrivo. Le altre Divisioni hanno preso il via a seguire i Maxi. La vista della flotta in navigazione nell’Arcipelago di La Maddalena era spettacolare, ma lo sono stati ancora di più alcuni duelli ravvicinati, come quello tra i due J Class, Topaz e Velsheda, risoltosi a favore di quest’ultimo, al momento al comando della Supermaxi davanti a Topaz e allo Swan 115 Shamanna.

Nella Divisione Maxi, il calcolo dei tempi compensati vede prevalere Highland Fling XI di Lord Irvine Laidlaw, tattico Bouwe Bekking, su Magic Carpet 3 di Sir Lindsay Owen Jones, con Jochen Schuemann alla tattica. Terza posizione per Y3K di Claus-Peter Offen, tattico Karol Jablonski.

Tra i Mini Maxi 1 grande battaglia lungo l’intero percorso tra i cinque Maxi72 presenti, che vantano prestazioni molto simili. Cannonball, con Vasco Vascotto alle chiamate tattiche, ha condotto fin dalle prime battute concludendo al primo posto davanti a Vesper di Jim Swartz, Gavin Brady alla tattica, e Bella Mente di Hap Fauth con Terry Hutchinson alla tattica.

Il 79’ Capricorno vince in Mini Maxi 2 davanti al Mylius 80 Twin Soul B e allo Swan 601 Lorina 1895. Tra i Mini Maxi 3-4, il Wally Lyra si porta al comando davanti al Dehler 60 Blue Oyster e al Baltic 78 Lupa of the Sea.

Vasco Vascotto, tattico di Cannonball: “È veramente bello poter regatare di nuovo qui in Sardegna, una soddisfazione vedere tante facce sorridenti a Porto Cervo. Il periodo così difficile che il mondo ha vissuto ci permette di apprezzare ancora di più poter regatare in questo luogo, che è già magico di per sé. Noi siamo partiti nel modo migliore, ma siamo ben coscienti del valore dei nostri avversari, la flotta è particolarmente competitiva e credo che solo nell’ultima giornata si conoscerà il vincitore.”

Le regate riprendono domani, 7 settembre, con la prima partenza programmata alle ore 12.00. Le previsioni meteo indicano arie leggere, 6-7 nodi, sempre dai quadranti nordorientali.


StartPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ] 10 Pagine successiveSuccessivoFine
 
Speciali Porto Cervo

  AZIENDE-PULS.jpg

spiagge-attrezzate-porto-cervo.JPG

Calendario Regate


sagre-festa.jpg




Meteo

Cagliari

Sassari
Oristano  Nuoro

Webmaster
Scrivi a porto cervo online  Webmaster
Aggiungi ai preferiti  Preferiti
Segnala questo sito ad un amico  Segnala
Mobile   Mobile
Vacanze in Sardegna?
- Archeologia Arzachena Costa Smeralda - Polo Discoteche e Locali Eventi Porto Cervo Immobiliare Isole nell'isola La Sartiglia Poltu Quatu Porti e approdi Porto Cervo Porto Rotondo Sagre e Feste Spiaggie Traghetti Windsurf
Ricerca




News dagli amici




  Powered by GuppY v4.5.18 © 2004-2005 ~ Distribuito da FreeGuppy.it

Pagina caricata in 0.96 secondo