Porto Cervo
Porto Cervo Info

Discoteche e Locali

locali.jpg
Tutti i locali e le discoteche più in,  all'insegna del divertimento e della buona cucina...              
Clicca qui

Barche in Costa 

In Costa Smeralda, la nautica ha la sua massima espressione... Continua...

 La Sartiglia

Da Oristano una delle feste più caratteristiche della Sardegna.

Clicca qui.

Archeologia

Tutte le bellezze archeologiche della Gallura, gli itinerari. 

Clicca qui 

 Natura

Splendida e incontaminata, la ricchezza dell'isola

clicca qui.

Porto Cervo
spiagge-porto-cervo.jpg
Visite

   visitatori

   visitatori online

News

Queste news sono disponibili nel formato standard RSS per la pubblicazione nel tuo sito.
http://www.portocervoonline.it/data/newsit.xml


LO YACHT CLUB COSTA SMERALDA PRESENTA IL CALENDARIO REGATE 2010 - da portocervo online 09/04/2010 @ 11:26


LO YACHT CLUB COSTA SMERALDA PRESENTA IL CALENDARIO REGATE 2010

Milano, 8 Aprile 2010. Yacht Club Costa Smeralda ha presentato oggi, presso il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci” di Milano, il calendario sportivo 2010.

Dopo oltre quaranta anni di attività sportiva ad altissimo livello, anche quest’anno lo YCCS si presenta da protagonista nel panorama sportivo internazionale con l’organizzazione di ben 11 regate, tra le quali tre campionati validi per l’assegnazione del titolo di campione del mondo.

A fare gli onori di casa il Commodoro Riccardo Bonadeo che, presentando le regate del club ha dichiarato: “Uno dei nostri obiettivi principali è dare continuità alle nostre stagioni sportive, con eventi di altissimo livello internazionale. Fino ad ora questo è stato possibile grazie a tre fattori fondamentali: il primo è che possiamo vantarci di avere dei campi di regata unici al mondo; il secondo è che, grazie alla lungimiranza di S.A. L’Aga Khan, abbiamo un Club che ha saputo sempre evolversi tra tradizione e modernità; infine il terzo: i nostri partner che hanno capito la nostra filosofia ed hanno saputo supportarci in ogni avventura”.

Ad illustrare il calendario, il Direttore Sportivo Edoardo Recchi ha ricordato: ”Nell’individuare i nostri eventi, cerchiamo di avere la sensibilità giusta per capire quali sono i movimenti dello yachting internazionale. Questo ci permette di essere sempre partecipi, e talvolta attori principali, del mondo in cui viviamo”.

In rappresentanza del Consiglio Direttivo del Club, a nome della Principessa Zahra Aga Khan, ha preso la parola il vicepresidente Jimmy Kerkoc che, dopo aver ringraziato tutto lo staff dello Yacht Club Costa Smeralda ha sottolineato che: “Per volontà del nostro Presidente, la Principessa Zahra, da quattro anni stiamo lavorando con impegno per sviluppare progetti ambiziosi che garantiscano al nostro guidone un’immagine internazionale di prestigioso assoluto”. Il vicepresidente ha poi ringraziato gli sponsor: Pier Luigi Loro Piana, Gian Riccardo Marini di Rolex, Michael Frisch di Audi, sottolineando quando sia importante il loro supporto nella politica di sviluppo del Club.

A omaggiare le attività del Club anche una lettera del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport On. Rocco Crimi che sottolinea l’importanza di Azzurra all’interno del panorama della vela italiano e internazionale “ Il governo Italiano vuole manifestare, il più grande plauso allo Yacht Club Costa Smeralda, che con le insegne di Azzurra porta nei mari dei diversi continenti non solo la bravura e la capacità dei velisti italiani ma, soprattutto, i colori della nostra Nazione”.

In conclusione, Riccardo Bonadeo, in qualità di Presidente del Consorzio Azzurra, ha sottolineato che: “Dopo i risultati sportivi di Nizza e di Auckland durante il Louis Vuitton Trophy, possiamo affermare che Azzurra non è più solo il nostro passato, ma rappresenta i nostro futuro. Grazie alla progettualità di Giovanni Maspero, l’idea di base infatti è sua, siamo diventati in breve tempo una realtà importante. Il nostro gruppo è prima di tutto italiano, nel vero senso della parola, poi è estremamente compatto e professionale. Queste saranno le basi del nostro lavoro futuro”.



CALENDARIO 2010


Trofeo Vela & Golf Porto Cervo | 07/05 09/05

Loro Piana Superyacht Regatta Porto Cervo | 08/06 12/06

Trofeo Challenge Alessandro Boeris Clemen Porto Cervo | 19/06 20/06

Audi Invitational Melges 32 Porto Cervo | 25/06 27/06

Farr 40 European Circuit leg Porto Cervo | 25/06 27/06

ISAF Offshore Team World Championship - Audi Sardinia Cup Porto Cervo | 28/06 03/07

Invitational Smeralda 888 Porto Cervo | 09/07 11/07

Coppa Europa Smeralda 888 Porto Cervo | 16/07 18/07

Maxi Yacht Rolex Cup - Mini Maxi Rolex World Championship Porto Cervo | 05/09 11/09

Rolex Swan Cup - Rolex Swan 45 World Championship Porto Cervo | 13/09 19/09

Oyster Regatta Porto Cervo | 21/09 25/09



Nelle attività stagionali del Club, un ruolo di assoluto rilievo verrà assegnato agli impegni agonistici di Azzurra. Dopo il successo di Nizza e il significativo terzo posto di Auckland, infatti, l’equipaggio che già tante emozioni ha regalato agli appassionati, sarà impegnato nella tappa del Louis Vuitton Trophy di La Maddalena (22 maggio – 6 giugno) e di Dubai (13-28 novembre) oltre che nel prestigioso circuito internazionale di match racing (World Match Racing Tour 2010).



IL TEAM AZZURRA VINCE LA CONGRESSIONAL CUP - da portocervo online 29/03/2010 @ 00:22

IL TEAM AZZURRA VINCE LA CONGRESSIONAL CUP

Il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda ieri ha conquistato la vittoria della 46esima edizione della Congressional Cup, regata organizzata dal Long Beach Yacht Club alla quale ogni anno partecipano alcuni dei migliori timonieri di match racing al mondo. Questa è, tra l’altro, l’unica manifestazione di match racing di grado 1 ISAF negli Stati Uniti.

Francesco Bruni, timoniere del team Azzurra, ha dapprima sconfitto per 2:1 il campione in carica Johnie Berntsson (Svezia) nelle semifinali. Poi nelle finali Bruni ha battuto, nuovamente con un intenso 2:1, il neozelandese Gavin Brady, il timoniere di Mascalzone Latino Audi Team che ha nel suo palmares ben quattro vittorie della Congressional Cup.

Bruni ha conquistato questa importante vittoria con l’aiuto dei compagni di squadra Tom Burnham, Pierluigi De Felice, Matteo Auguadro, Pietro Mantovani e Ben Durham, sotto l’attenta supervisione dell’allenatore Marco Mercuriali.

Al termine delle finali, Bruni ha dichiarato: “sono contentissimo di questa vittoria, i ragazzi sono stati bravissimi. Questo trionfo è frutto di tutto l’allenamento che abbiamo svolto quest’inverno e del grande impegno dei nostri allenatori. Il lavoro paga e questa vittoria è particolarmente apprezzata, soprattutto dopo il mio secondo in classifica alla Congressional Cup dello scorso anno. Come sempre questa regata si è confermata come il match racing di grado 1 più bello della stagione. L’organizzazione è esemplare e desidero ringraziare il Comitato di Regata, tutto lo staff e i volontari del Long Beach Yacht Club, che oltre a gestire tutte le operazioni ci ospitano pure e organizzano splendide feste! Il prossimo appuntamento per il team Azzurra sarà la prima tappa del World Match Racing Tour 2010 in programma a Marsiglia dal 6 all’11 aprile.”

I dieci equipaggi impegnati nella Congressional Cup 2010 hanno disputato due round robin di selezione, al termine dei quali Bruni era secondo in classifica, un punto dietro a Brady. Alla fine dei round robin, i primi quattro equipaggi si sono sfidati nelle semifinali al meglio delle tre prove (Bruni contro Berntsson 2:1, Brady contro Hardesty 2:0), seguite dalle finali al meglio delle tre (Bruni contro Brady, 2:1). Nella petit-final Berntsson ha sconfitto per 2:0 Hardesty. I restanti sei team hanno disputato una regata di flotta.

Classifica

1. Francesco Bruni (ITA)

2. Gavin Brady (NZL)

3. Johnie Berntsson (SWE)

4. Bill Hardesty (USA)

5. Eric Monnin (SUI)

6. Damien Iehl (FRA)

7. Evgeny Neugodnikov (RUS)

8. Sally Barkow (USA)

9. Simone Ferrarese (ITA)

10. Dave Perry (USA)

AZZURRA NON RIESCE A PASSARE IN FINALE MA VINCE LA PETIT-FINAL - da portocervo online 20/03/2010 @ 14:27


AZZURRA NON RIESCE A PASSARE IN FINALE MA VINCE LA PETIT-FINAL

Oggi il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda ha concluso la sua partecipazione al Louis Vuitton Trophy, senza purtroppo riuscire a conquistare un posto nella finale. Nel terzo match delle semifinali, quello decisivo per conquistare il secondo punto che garantiva l’accesso alle finali, Francesco Bruni e il suo equipaggio oggi non è riuscito a sconfiggere i padroni di casa Emirates Team New Zealand.

Nella petit-final tra Azzurra e il team svedese di Artemis, Francesco Bruni ha dominato la pre-partenza infliggendo una penalità all’equipaggio condotto dal celebre skipper Paul Cayard e ha controllato bene il resto del match, infliggendo una seconda penalità ad Artemis nella poppa conclusiva. Il team Azzurra ha concluso dunque il Louis Vuitton Trophy Auckland terzo in classifica. Domani si concluderà la finale tra i neozelandesi e Mascalzone Latino Audi Team (ETNZ conduce per 1:0).

Il match odierno tra Azzurra ed Emirates Team New Zealand si è consumato con un vento di 9-10 nodi, piuttosto instabile in quanto a direzione. Dean Barker, al timone della barca neozelandese, pochi istanti prima del via ha scelto la destra della linea, che è apparsa leggermente favorita nella prima bolina. L’equipaggio di Azzurra, sottovento alla barca avversaria, ha atteso un salto di vento a sinistra, doppiando la prima boa con uno svantaggio di circa una lunghezza. Nei due lati finali del percorso Dean Barker è riuscito a capitalizzare sul suo vantaggio, senza lasciare alcuno spazio ad Azzurra che non ha mai avuto possibilità concreta di riavvicinarsi e superare la barca avversaria. Emirates Team New Zealand ha tagliato la linea di arrivo con un distacco di 27 secondi su Azzurra, conquistando il posto in finale contro l’altro team battente bandiera italiana Mascalzone Latino Audi Team.

Al termine del match decisivo contro i neozelandesi, Francesco Bruni ha dichiarato: “abbiamo fatto delle bellissime regate e Azzurra ne esce a testa alta. A prescindere dal risultato della petit-final che si svolgerà a breve [per definire la classifica di terzo e quarto], il nostro team si è distinto con un’ottima performance. Siamo stati vicinissimi, a un metro, dalla finale. Abbiamo regatato molto bene su un campo difficile, con un’ottima media di partenze vinte, ottima tattica e belle manovre. Il bilancio è assolutamente positivo e abbiamo dato parecchio filo da torcere ai neozelandesi, che sono sicuramente uno dei team più forti in assoluto. Torniamo a casa con un bel sorriso. Ora rivolgeremo la nostra attenzione all’evento di La Maddalena. Il nostro tattico [Tommaso Chieffi] è un grande esperto di quelle acque e ci aspettiamo da lui grandi performance! La Maddalena sarà l’evento velico dell’anno, ci saranno quattro barche e forse dieci team in gara. Sarà una bellissima festa e vogliamo festeggiare in tutti i modi!”

Riccardo Bonadeo, Presidente di Azzurra e Commodoro dello YCCS, che oggi era 18esimo uomo per il match decisivo del suo team, ha dichiarato: “sono molto orgoglioso dei ragazzi che hanno dimostrato di saper affrontare con determinazione qualsiasi condizione, difendendosi benissimo dai temibili padroni di casa Emirates Team New Zealand. Le regate combattutissime di ieri contro il team capitanato da Grant Dalton, leggendario velista neozelandese e mio grande amico, hanno confermato che Azzurra è cresciuta molto sotto il profilo tecnico e che la squadra è unita, forte e concentrata sugli obiettivi che ci siamo preposti quando abbiamo rilanciato Azzurra lo scorso ottobre. Portacolori dello Yacht Club Costa Smeralda, Azzurra era l’unica squadra con una pura identità nazionale qui ad Auckland ed è ambasciatrice dell’eccellenza italiana nel mondo. Spero che le imprese sportive di Azzurra possano essere un forte incentivo per lo sport della vela in Italia e che Francesco Bruni e i suoi ragazzi possano ispirare tanti nuovi giovani velisti. Purtroppo non siamo riusciti a difendere il risultato che avevamo ottenuto al Louis Vuitton Trophy di Nizza proprio contro il team neozelandese, ma sappiamo che queste regate che impegnano le migliori squadre al mondo sono per noi un ottimo campo di prova. Ringraziamo i team con i quali ci siamo sfidati, che hanno dimostrato tutti un grandissimo spirito sportivo, gli organizzatori che una volta ancora hanno messo in piedi un magnifico evento e il Comitato di Regata che ha gestito magistralmente tutte le operazioni in mare. Dopo Auckland, il team Azzurra parteciperà alla Congressional Cup di Long Beach, in California, e poi si preparerà per la prossima tappa del Louis Vuitton Trophy che si svolgerà nelle nostre acque di casa, a La Maddalena, dal 22 maggio al 6 giugno.”

Anche il Vice Presidente del Consiglio Direttivo dello YCCS, Roberto Kerkoc presente ad Auckland, ha manifestato il suo grande apprezzamento per le performance del team portacolori del Club.

Il 18esimo uomo a bordo di Azzurra per la petit-final contro Artemis era Edoardo Recchi, Direttore Sportivo dello YCCS e Team Manager di Azzurra.

L’equipaggio di Azzurra è composto dei seguenti velisti: Francesco Bruni (skipper/timoniere), Tommaso Chieffi (tattico), Tom Burnham (stratega), Bruno Zirilli (navigatore), Daniele De Luca (trimmer randa), Stefano Rizzi (trimmer genoa), Pierluigi De Felice (trimmer spi), Gabriele Bruni (trimmer volanti), Piero Romeo (grinder volanti), Nicola Pilastro (grinder randa), Massimo Galli (grinder sinistra), Francesco Scalici (grinder dritta), Cristian Griggio (drizzista), Luca Albarelli (albero), Pietro Mantovani (aiuto prodiere), Matteo Auguadro (prodiere), Michele Cannoni (assistente drizze), Gabrio Zandonà (coach), Ben Durham (riserva), Michele Gnutti (riserva), Giuseppe Leonardi (riserva).


Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi più di 6.300 fan.

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it

Azzurra Press Office
Tel +39 0789 902200
Fax +39 0789 91213
pressoffice@azzurra.it
www.azzurra.it


AZZURRA ED EMIRATES TEAM NEW ZEALAND A PARI PUNTI. - da portocervo online 19/03/2010 @ 14:56


AZZURRA ED EMIRATES TEAM NEW ZEALAND A PARI PUNTI. DOMANI IL MATCH DECISIVO PER ENTRARE IN FINALE

Oggi il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda ha concluso la prima giornata delle semifinali del Louis Vuitton Trophy con un punteggio di 1 ad 1 pari con i padroni di casa Emirates Team New Zealand, perdendo per un soffio il secondo match che avrebbe consentito al team italiano di passare alle finali. Il match decisivo tra Azzurra e i neozelandesi si disputerà domani mattina. Degli altri due equipaggi che si sono sfidati oggi nella semifinale, Mascalzone Latino Audi Team (skipper il neozelandese Gavin Brady) ha battuto per 2:1 Artemis (skipper l’americano Paul Cayard) e ha conquistato il posto nella finale.

Le due regate che Francesco Bruni, al timone di Azzurra, ha disputato oggi contro Dean Barker di Emirates Team New Zealand sono state appassionanti e cariche di suspense, dall’aggressivo circling di pre-partenza, alle penalità inflitte prima dai neozelandesi poi dagli azzurri, allo straordinario arrivo da fotofinish in cui i Kiwi hanno conquistato la vittoria con un vantaggio di 1 solo secondo.

Al termine di questa lunghissima giornata di mare, Francesco Bruni ha dichiarato: “è stata una giornata molto emozionate, peccato che non abbiamo chiuso la partita. Come ho detto ai ragazzi siamo stati a un metro dalla leggenda perché battere Team New Zealand 4:0 [dopo il 2:0 di Nizza], non è mai riuscito a farlo nessuno nella storia. Peter Reggio [Principal Race Officer del Louis Vuitton Trophy] dice che sull’arrivo c’era un distacco di un metro, purtroppo con la nuova regola contano le prue, fosse stata la vecchia regola avremmo vinto noi. Nella vecchia regola contavano lo spinnaker o il tangone. Noi abbiamo tagliato prima con lo spi e il tangone, ma a quanto pare la loro prua era davanti alla nostra. Domani speriamo di fare meglio. Siamo contenti ma scioccati, per tutta la regata eravamo convinti che i Kiwi non avessero la distanza per fare la penalità e solo alla fine Tommaso [Chieffi] ha sentito puzza di bruciato. Noi abbiamo spinto la barca più che potevamo, non abbiamo rallentato, si potevano fare cose diverse ma se ti avvicini troppo l’avversario prova a darti una penalità e per noi sarebbe stato troppo rischioso. Comunque sia, abbiamo fatto esultare l’equipaggio neozelandese, era da 10 anni che non facevano così - urla, salti di gioa, strepiti… espressioni tipicamente italiane e già averli fatti esultare per noi è un gran risultato!”

Riccardo Bonadeo, Presidente di Azzurra e Commodoro dello YCCS, oggi era 18esimo uomo per il secondo match e ha dichiarato: “i ragazzi hanno fatto un lavoro sensazionale. Le regate sono state magnifiche e spero che tutti gli appassionati di vela in Italia abbiano potuto vederle. Rappresentano un’importante promozione per la vela italiana. Domani avremo la possibilità di chiudere il conto.”

Il primo match di Azzurra si è consumato con un bel vento di circa 15 nodi. Bruni, con Tommaso Chieffi alla tattica, è riuscito a sconfiggere i padroni di casa con una rimonta incredibile dopo essere incappato in una penalità al primo giro di boa. Nella prima poppa i neozelandesi sono apparsi più vulnerabili e Azzurra ha colto l’occasione per attaccare; nella seconda bolina Bruni, grazie anche al prezioso aiuto di suo fratello Gabriele “Ganga”, issato in testa d’albero per individuare i salti di vento, ha tentato il sorpasso. Tentativo riuscito magnificamente. Con una serie di virate tattiche, Azzurra è passata da un deficit di 80 metri a oltre 200 metri di vantaggio e si è liberata della penalità effettuando un giro su sé stessa. Nell’ultimo lato di poppa Bruni ha difeso bene la sua posizione, conquistando questa prima importante vittoria con un netto vantaggio di 18 secondi.

Il secondo match di Azzurra, partito alle 18.15 con vento di 12-15 nodi, è stato ancora più appassionante e si è concluso a favore dei neozelandesi con un finale da fotofinish e un distacco di 1 solo secondo. Questa volta è stato Bruni a infliggere una penalità ai Kiwi nella pre-partenza, ma Barker è riuscito ad assumere il comando della regata nella prima bolina e da lì in poi non ha mai mollato la presa su Azzurra. A pochi metri dal traguardo i neozelandesi hanno ammainato lo spinnaker, completando il giro di penalità - la prua della barca neozelandese ha tagliato il traguardo 1 secondo prima di Azzurra.

Equipaggio di Azzurra
Francesco Bruni – Skipper/Timoniere
Tommaso Chieffi – Tattico
Tom Burnham – Stratega
Bruno Zirilli – Navigatore
Daniele De Luca – Trimmer randa
Stefano Rizzi – Trimmer genoa
Pierluigi De Felice – Trimmer spi
Gabriele Bruni – Runner trimmer
Piero Romeo – Grinder volanti
Nicola Pilastro – Grinder randa
Massimo Galli – Grinder sinistra
Francesco Scalici – Grinder dritta
Cristian Griggio – Drizzista
Luca Albarelli – Albero
Pietro Mantovani – Aiuto prodiere
Matteo Auguadro – Prodiere
Michele Cannoni – Assistente drizze
Gabrio Zandonà – Coach
Ben Durham – Riserva
Michele Gnutti – Riserva
Giuseppe Leonardi – Riserva

Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi più di 6.300 fan.

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it

Azzurra Press Office
Tel +39 0789 902200
Fax +39 0789 91213
pressoffice@azzurra.it
www.azzurra.it


AZZURRA VINCE E PASSA IN SEMIFINALE - da portocervo online 18/03/2010 @ 08:40

AZZURRA VINCE E PASSA IN SEMIFINALE

Oggi il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda ha vinto il match a eliminazione diretta nel ripescaggio contro i franco-tedeschi di All4One e si è aggiudicato il passaggio alla semifinale del Louis Vuitton Trophy in corso ad Auckland. Domani Azzura sfiderà i padroni di casa Emirates Team New Zealand in una serie di regate al meglio di tre prove, per conquistare un posto in finale. Gli altri due team che si sfideranno nella semifinale sono Mascalzone Latino Audi Team (skipper il neozelandese Gavin Brady) e Artemis (skipper l’americano Paul Cayard). Con i match odierni Team Origin e All4One sono stati eliminati dalla competizione.

Francesco Bruni, skipper di Azzurra, oggi ha dato una fantastica dimostrazione di forza disputando una regata da manuale con vento forte di 20-22 nodi, condizioni limite per le barche di Coppa America utilizzate in queste regate e nelle quali l’equipaggio di Azzurra fino a ora non era parso a suo agio. Poiché il vento è arrivato tardi, gli organizzatori questa mattina hanno deciso di modificare il formato di regata: invece di una serie di match al meglio delle tre prove, i concorrenti hanno disputato un solo match a eliminazione diretta. Oggi, quindi non c’è stato spazio per errori.

Bruni, con Tommaso Chieffi alla tattica, ha eseguito una magnifica partenza molto aggressiva, con la quale ha inflitto una penalità all’equipaggio avversario condotto dal triplice oro olimpico Jochen Schümann. Bruni ha riassunto così la cronaca della regata: “è stato un match super intenso con tantissimo vento e punte di 23 nodi, quindi non era facile stare davanti e il nostro avversario ci è stato sempre abbastanza vicino. Abbiamo fatto una bellissima partenza. La prima bolina si è consumata con un appassionante testa a testa in cui è stato davvero difficile tenerli dietro. Nella prima poppa abbiamo preso qualcosa sul timone, che vibrava tantissimo, e la barca ha rallentato parecchio; quel problema si è risolto solo quando abbiamo strambato e il timone si è liberato. Dal cancello di poppa in poi la regata è stata più semplice, anche se con 22 nodi niente è facile. L’equipaggio oggi è stato eccezionale, tutti i ragazzi sono stati molto composti e bravi. Stiamo migliorando di giorno in giorno anche con vento forte e domani siamo felici di incontrare Emirates Team New Zealand.”

Gli svedesi di Artemis, con l’americano Paul Cayard nel ruolo di skipper e il compatriota Terry Hutchinson al timone, hanno sconfitto gli inglesi di Team Origin condotti da Ben Ainslie in un combattutissimo match.

Il 18esimo uomo a bordo di Azzurra oggi era Edoardo Recchi, Direttore Sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda, figura chiave per il successo di tutti gli eventi sportivi del Club, che ogni anno gestisce stagioni ricchissime sotto il profilo agonistico.

Programma delle semifinali di domani, 19 marzo
Emirates Team New Zealand contro Azzurra
Mascalzone Latino Audi Team contro Artemis

Equipaggio di Azzurra
Francesco Bruni – Skipper/Timoniere
Tommaso Chieffi – Tattico
Tom Burnham – Stratega
Bruno Zirilli – Navigatore
Daniele De Luca – Trimmer randa
Stefano Rizzi – Trimmer genoa
Pierluigi De Felice – Trimmer spi
Gabriele Bruni – Runner trimmer
Piero Romeo – Grinder volanti
Nicola Pilastro – Grinder randa
Massimo Galli – Grinder sinistra
Francesco Scalici – Grinder dritta
Cristian Griggio – Drizzista
Luca Albarelli – Albero
Pietro Mantovani – Aiuto prodiere
Matteo Auguadro – Prodiere
Michele Cannoni – Assistente drizze
Gabrio Zandonà – Coach
Ben Durham – Riserva
Michele Gnutti – Riserva
Giuseppe Leonardi – Riserva

Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi più di 6.300 fan.

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it

Azzurra Press Office
Tel +39 0789 902200
Fax +39 0789 91213
pressoffice@azzurra.it
www.azzurra.it


StartPrecedente10 Pagine precedenti [ 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 ] 7 Pagine successiveSuccessivoFine
 
Speciali Porto Cervo

  AZIENDE-PULS.jpg

spiagge-attrezzate-porto-cervo.JPG

Calendario Regate


sagre-festa.jpg




Meteo

Cagliari

Sassari
Oristano  Nuoro

Webmaster
Scrivi a porto cervo online  Webmaster
Aggiungi ai preferiti  Preferiti
Segnala questo sito ad un amico  Segnala
Mobile   Mobile
Vacanze in Sardegna?
- Archeologia Arzachena Costa Smeralda - Polo Discoteche e Locali Eventi Porto Cervo Immobiliare Isole nell'isola La Sartiglia Poltu Quatu Porti e approdi Porto Cervo Porto Rotondo Sagre e Feste Spiaggie Traghetti Windsurf
Ricerca




News dagli amici




  Powered by GuppY v4.5.18 © 2004-2005 ~ Distribuito da FreeGuppy.it

Pagina caricata in 0.98 secondo