Porto Cervo
Porto Cervo Info

Discoteche e Locali

locali.jpg
Tutti i locali e le discoteche più in,  all'insegna del divertimento e della buona cucina...              
Clicca qui

Barche in Costa 

In Costa Smeralda, la nautica ha la sua massima espressione... Continua...

 La Sartiglia

Da Oristano una delle feste più caratteristiche della Sardegna.

Clicca qui.

Archeologia

Tutte le bellezze archeologiche della Gallura, gli itinerari. 

Clicca qui 

 Natura

Splendida e incontaminata, la ricchezza dell'isola

clicca qui.

Porto Cervo
spiagge-porto-cervo.jpg
Visite

   visitatori

   visitatori online

News

Queste news sono disponibili nel formato standard RSS per la pubblicazione nel tuo sito.
http://www.portocervoonline.it/data/newsit.xml


AZZURRA PERDE CONTRO ARTEMIS MA PASSA AL RIPESCAGGIO DI DOMANI - da portocervo online 17/03/2010 @ 10:27





AZZURRA PERDE CONTRO ARTEMIS MA PASSA AL RIPESCAGGIO DI DOMANI

Con i match odierni si è concluso il primo girone eliminatorio del Louis Vuitton Trophy che si sta svolgendo ad Auckland impegnando otto dei migliori skipper al mondo in appassionanti duelli di match racing. Oggi il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda ha affrontato gli svedesi di Artemis, ma non è riuscito a difendersi dagli attacchi sferrati dal celebre skipper americano Paul Cayard, che si avvale del forte timoniere americano Terry Hutchinson e del tattico neozelandese Cameron Appleton. Grazie al particolare formato utilizzato in questo evento, nonostante la sconfitta Azzurra passa al ripescaggio di domani, insieme ad All4One, Artemis e Team Origin. Emirates Team New Zealand e Mascalzone Latino Audi Team, avendo entrambi vinto i rispettivi match odierni ed essendo i due team meglio classificati, passano direttamente alle semifinali e domani si godranno una giornata di riposo. I francesi di Aleph e i russi di Synergy sono stati eliminati dalla competizione.

Nel ripescaggio di domani i quattro team si sfideranno al meglio delle tre prove per conquistare il passaggio alle semifinali. All4One, essendo il team del ripescaggio con il miglior ranking alla fine del round robin, ha avuto il privilegio di scegliere l’avversario che sfiderà domani: Azzurra - in caso di vittoria Azzurra passerà alle semifinali, in caso di sconfitta sarà eliminata dalla serie.

Riccardo Bonadeo, Presidente di Azzurra e Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, ha dichiarato: “oggi è stata una giornata difficile per tutti i team che si sono giocati il passaggio al prossimo round. Purtroppo avendo perso il match contro Artemis abbiamo dovuto attendere il risultato degli altri team per sapere se saremmo passati al ripescaggio. Per fortuna le cose sono andate a nostro favore. Ammiriamo il grande spirito sportivo che anima tutti i team che partecipano a questo evento, il rispetto per l’agonismo e l’integrità con cui tutti hanno affrontato questi appassionanti duelli. Domani Azzurra affronterà il ripescaggio e ho grande fiducia in Francesco [Bruni] e nella mia squadra.”

La regata odierna di Azzurra si è svolta con vento forte di 20-22 nodi, condizioni limite per queste barche di Coppa America. Francesco Bruni, skipper e timoniere di Azzurra coadiuvato da Tommaso Chieffi alla tattica, non predilige il vento forte ma ciò nonostante ha eseguito un’ottima partenza; poi è stato spiazzato da un salto di vento che ha avvantaggiato la barca svedese consentendole di conquistare il controllo del match. Nei due lati di poppa Azzurra ha perso un po’ di terreno a causa di qualche piccolo problema con le manovre, mentre Artemis ha consolidato il vantaggio registrando un distacco di 32 secondi sul traguardo.

Al termine della regata, mentre l’equipaggio di Azzurra attendeva l’esito degli altri match per sapere se sarebbe passato al ripescaggio di domani, Francesco Bruni ha dichiarato: “oggi è stata un’altra regata difficile. Abbiamo fatto un’ottima partenza e per i primi due minuti eravamo molto contenti della nostra posizione. Poi abbiamo perso un salto di vento e le cose sono diventate più difficili. Per fortuna abbiamo ancora una chance di passare in semifinale, ma è una situazione difficile poiché dipendiamo dai risultati degli altri. Dobbiamo accettare questa situazione e incrociare le dita.”

Il 18esimo uomo a bordo di Azzurra oggi era Giovanni Maspero, Team Principal di Azzurra. Nell’ottobre 2009 Maspero ha siglato un importante gemellaggio con lo Yacht Club Costa Smeralda, condividendone i valori, lo spirito agonistico, la passione per la vela e il desiderio di conquistare nuovi obiettivi. Con il suo team Joe Fly, Giovanni Maspero ha vinto diversi titoli europei nelle classi one-design Farr 40 e Melges 24 oltre ad essersi piazzato secondo al Rolex Farr 40 World Championship nel 2008 e all’Audi Melges 32 World Championship del 2009. Negli anni Maspero ha raccolto intorno a sé molti talenti della vela, campioni Olimpici e giovani promesse, distinguendosi per aver sempre privilegiato le eccellenze italiane.

I risultati dei match disputati oggi:

Artemis (skipper Paul Cayard) batte Azzurra (skipper Francesco Bruni)

Team Origin (skipper Ben Ainslie) batte All4One (skipper Jochen Schümann)

Mascalzone Latino Audi Team (skipper Gavin Brady) batte Aleph (skipper Bertrand Pace)

Emirates Team New Zealand (skipper Dean Barker) batte Synergy (skipper Karol Jablonski)

Programma di domani, 18 marzo

Artemis contro Team Origin

All4One contro Azzurra

Equipaggio di Azzurra
Francesco Bruni – Skipper/Timoniere
Tommaso Chieffi – Tattico
Tom Burnham – Stratega
Bruno Zirilli – Navigatore
Daniele De Luca – Trimmer randa
Stefano Rizzi – Trimmer genoa
Pierluigi De Felice – Trimmer spi
Gabriele Bruni – Runner trimmer
Piero Romeo – Grinder volanti
Nicola Pilastro – Grinder randa
Massimo Galli – Grinder sinistra
Francesco Scalici – Grinder dritta
Cristian Griggio – Drizzista
Luca Albarelli – Albero
Pietro Mantovani – Aiuto prodiere
Matteo Auguadro – Prodiere
Michele Cannoni – Assistente drizze
Gabrio Zandonà – Coach
Ben Durham – Riserva
Michele Gnutti – Riserva
Giuseppe Leonardi – Riserva

Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi più di 6.300 fan.

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it

Azzurra Press Office
Tel +39 0789 902200
Fax +39 0789 91213
pressoffice@azzurra.it
www.azzurra.it



GIORNATA ALTERNA PER AZZURRA - da portocervo online 16/03/2010 @ 11:52


GIORNATA ALTERNA PER AZZURRA

Giornata con risultati alterni, oggi, per il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda che ha disputato due match, il primo vinto con netto vantaggio contro i francesi di Aleph, il secondo combattutissimo ma purtroppo perso contro l’altro team battente bandiera italiana Mascalzone Latino Audi Team. Con le regate odierne si è concluso il round robin iniziale del Louis Vuitton Trophy che sta impegnando ad Auckland, in Nuova Zelanda, otto dei migliori skipper di match racing al mondo. I padroni di casa nonché favoriti della serie Emirates Team New Zealand con Dean Barker al timone hanno concluso il primo girone in testa alla classifica, seguiti da Mascalzone Latino Audi Team in seconda posizione e da All4One, terzi. Azzurra ha concluso quarta.

Domani tutti i team accederanno a un round di eliminazione diretta, in cui si sfideranno in un solo match con un accoppiamento predefinito sulla base della classifica finale del round robin (1o contro 8o, 2o contro 7o, 3o contro 6o e 4o contro 5o). Quindi Azzurra sfiderà gli svedesi di Artemis condotti dallo skipper americano Paul Cayard, nel primo match del giorno.

A seguire i due vincitori dell’eliminatoria meglio classificati nel round robin passeranno direttamente alle semifinali, i due perdenti con il peggior piazzamento nel primo round robin saranno eliminati, mentre i rimanenti quattro team si sfideranno in una seconda eliminatoria al meglio delle tre prove. I due vincitori di questa seconda eliminatoria passeranno in semifinale. I due vincitori delle semifinali si sfideranno nella finale. Questo particolare formato, utilizzato dalla National Rugby League australiana con il nome di McIntyre Final Eight System, offre a tutti i team la chance di proseguire dopo il girone iniziale, pur premiando chi ha ottenuto buoni risultati nel primo Round Robin. Domani è previsto vento di 15-20 nodi con leggeri piovaschi.

Riccardo Bonadeo, Presidente del team Azzurra e Commodoro dello YCCS, oggi ha seguito il derby contro Mascalzone Latino Audi Team come 18esimo a bordo di Azzurra. Il match, disputato con 20 nodi di vento, è stato combattutissimo fin dalla partenza. Azzurra ha doppiato la prima bolina sette secondi davanti a Mascalzone, poi il neozelandese Gavin Brady si è infilato conquistando una posizione di controllo su Azzurra. Francesco Bruni e i suoi ragazzi hanno tenuto duro per tutto il resto del percorso, tallonando la barca avversaria fino al traguardo, che Mascalzone ha tagliato con un vantaggio di 13 secondi. Al termine di questa lunga giornata Bruni ha dichiarato: “sono comunque contento perché abbiamo disputato due bellissime regate. Quella contro Mascalzone è stata davvero appassionante ed è chiaro che ci sarebbe piaciuto di più vincere. Loro sono stati bravi a tenere la regata sempre aperta. Noi abbiamo avuto un paio di piccole incertezze e non ci aspettavamo quel forte salto di vento a destra nella seconda bolina. E’ stato un match veramente emozionante, aperto fino alla fine, e sono contento dei miei ragazzi che hanno fatto un lavoro eccellente.”

La giornata di conclusione del round robin iniziale del Louis Vuitton Trophy è stata molto lunga e appassionante, con inizio alle 10 del mattino e fine alle 19.30. Il Comitato di Regata, condotto dal celebre Principal Race Officer Peter “Luigi” Reggio, ha gestito magistralmente le operazioni in mare completando tutti e sette i match necessari per finire il primo round robin, tra cui i tre che ieri erano stati annullati a causa del forte vento.



I risultati di tutti i match disputati oggi:
Settimo Flight del Round Robin
Emirates Team New Zealand (skipper Dean Barker) batte Synergy (skipper Karol Jablonski)
Azzurra (skipper Francesco Bruni) batte Aleph (skipper Bertrand Pace)
Artemis (skipper Paul Cayard) batte All4One (skipper Jochen Schümann)
Mascalzone Latino Audi Team (skipper Gavin Brady) batte Team Origin (skipper Ben Ainslie)
Sesto Flight del Round Robin (recupero dei tre match annullati ieri a causa del forte vento)
Artemis batte Team Origin
Mascalzone Latino Audi batte Team Azzurra
All4One batte Synergy

Classifica alla fine del Round Robin
1.Emirates Team New Zealand – 6 punti
2. Mascalzone Latino Audi Team (Italia) – 5 punti
3. All4One (Francia/Germania) – 4 punti
4. Azzurra (Italia) – 4 punti
5. Artemis (Svezia) – 4 punti
6. TEAMORIGIN (Gran Bretagna) – 3 punti
7. ALEPH Sailing Team (Francia) – 1 punto
8. Synergy Russian Sailing Team (Russia) - 0 punti

Il programma di domani 17 marzo
Azzurra contro Artemis
All4One contro TEAMORIGIN
Mascalzone Latino Audi Team contro ALEPH Sailing Team
Emirates Team New Zealand contro Synergy Russian Sailing Team


SESTO MATCH DI AZZURRA RIMANDATO A CAUSA DEL FORTE VENTO - da portocervo online 15/03/2010 @ 11:54



l sesto match che il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda oggi avrebbe dovuto affrontare contro Mascalzone Latino Audi Team, l’altra squadra battente bandiera italiana, è stato rimandato a causa del forte vento che imperversa da tarda mattinata sul Golfo di Hauraki.

Il Comitato di Regata del Louis Vuitton Trophy in corso ad Auckland, oggi è riuscito a completare un solo match il cui esito ha interrotto il predominio dei padroni di casa Emirates Team New Zealand: i francesi di Aleph (che si avvalgono del veterano di Coppa America e di match racing Bertrand Pace come skipper) hanno inflitto la prima sconfitta della serie ai neozelandesi, confermando che tutti i team partecipanti al Louis Vuitton Trophy sono validissimi e che non si può dare nulla per scontato; i francesi hanno assunto il comando sin dalla partenza, poi i Kiwi hanno rotto lo spinnaker e la regata si è conclusa comodamente a favore di Aleph. Dato il forte vento con punte di 25 nodi, il Comitato ha poi rimandato a terra i concorrenti dei match seguenti e ha atteso fino alle 17:00 sperando che il vento calasse. Poi ha comunicato la decisione di annullare i tre match seguenti.

Domattina il programma di regata riprenderà con il settimo e ultimo flight del Round Robin, in cui Azzurra sfiderà Aleph nel secondo match del giorno. La partenza del primo match è stata anticipata di 30 minuti, alle ore 9:30. Se le condizioni meteo lo consentiranno, il Comitato spera di poter disputare anche i tre match annullati oggi, tra cui l’atteso incontro tra Azzurra e Mascalzone Latino Audi Team.

Domani è previsto vento più leggero, 10-15 nodi in mattinata con punte fino a 20 nodi nel pomeriggio.

Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi più di 6.200 fan.

Punteggio
1 ALEPH Sailing Team (Francia)*
3 All4One (Francia/Germania)
2 Artemis (Svezia)
3 Azzurra (Italia)
5 Emirates Team New Zealand*
3 Mascalzone Latino Audi Team (Italia)
0 Synergy Russian Sailing Team (Russia)
3 TEAMORIGIN (Gran Bretagna)

*ALEPH ed Emirates Team New Zealand hanno disputato sei match. Tutti gli altri team ne hanno disputati solo cinque.

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it

Azzurra Press Office
Tel +39 0789 902200
Fax +39 0789 91213
pressoffice@azzurra.it
www.azzurra.it


AZZURRA PERDE IL MATCH DEL GIORNO CONTRO I NEOZELANDESI - da portocervo online 14/03/2010 @ 11:45



Il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda oggi ha sfidato i padroni di casa nonché favoriti Emirates Team New Zealand nel match più atteso del giorno, ma non è riuscito a conquistare il punto. Con la vittoria di oggi i neozelandesi hanno rivendicato la sconfitta che avevano subito dal team Azzurra nella finale dell’ultimo Louis Vuitton Trophy di Nizza, lo scorso novembre, che si era conclusa con un secco 2:0 per il team italiano. La regata odierna è stata caratterizzata da frequenti e ampi salti di vento, che hanno compromesso la performance di Azzurra già nel primo lato di bolina. Dopo una partenza ai due estremi opposti della linea, Francesco Bruni coadiuvato da Tommaso Chieffi alla tattica si è diretto alla destra del campo, mentre i neozelandesi hanno scelto la sinistra. Il vento ballerino ha dato ragione prima all’uno poi all’altro team, ma verso la fine del lato, quando le due barche avevano un distacco laterale di oltre 1km, il vento è saltato tutto a sinistra consentendo a Dean Barker di girare la prima boa con un solido vantaggio. Nell’issata dello spinnaker i neozelandesi hanno commesso lo stesso errore che ieri era costato il ritiro degli svedesi di Artemis nel match contro Azzurra ma questa volta la rottura del tangone non ha avuto grandi conseguenze. Con il vento a loro favore, i neozelandesi hanno potuto completare il percorso mantenendo un buon controllo su Azzurra, conquistando la loro quinta vittoria consecutiva. Con ancora due match da disputare in questo Round Robin, Emirates Team New Zealand è l’unico team ancora imbattuto e capeggia la classifica provvisoria con cinque punti. Azzurra conclude questa giornata con tre punti, a pari merito con All4One, Mascalzone Latino Audi Team e Team Origin.

Francesco Bruni è ovviamente deluso di aver perso contro i padroni di casa e ha ammesso di aver avuto qualche incertezza in partenza, ma ha ribadito che l’importante per il suo team è imparare: “oggi la nostra chiamata in partenza era a sinistra ma non sono riuscito a ottenerla poiché i neozelandesi mi hanno agganciato troppo presto. Mi sono trovato un po’ in difficoltà e siamo stati costretti a prendere la destra. Poi il vento poi è andato ancora più a sinistra favorendo i nostri avversari. E’ meglio sbagliare adesso con Emirates Team New Zealand che non più avanti in questa serie di regate e sapevamo che questo Round Robin ci serviva per crescere. Il formato ci garantisce di proseguire e quindi la priorità è imparare.”

Negli altri match del giorno i franco-tedeschi di All4One (skipper Jochen Schümann) hanno inflitto una convincente sconfitta sui francesi di Aleph (skipper Bertrand Pacè), gli inglesi di Team Origin (skipper Ben Ainslie) hanno battuto i russi di Synergy (skipper Karol Jablonski) e gli italiani di Mascalzone Latino Audi Team (skipper Gavin Brady) hanno sconfitto gli svedesi di Artemis (skipper Paul Cayard).

Oggi il 18esimo uomo a bordo di Azzurra era il CEO di Mirsky Racing Team, giovane squadra condotta dallo skipper australiano Torvar Mirsky secondo nella classifica del World Match Racing Tour. Anche Francesco Bruni partecipa con il team Azzurra a questo importante circuito mondiale, essendosi aggiudicato il titolo di Tour Card Holder per la stagione 2010, insieme ad altri otto skipper. La partecipazione al circuito di match racing fa parte del programma a lungo raggio di Azzurra ed è un ottimo strumento per crescere sotto il profilo agonistico. Figure chiave nelle regate di match racing, incluso il Louis VuittonTrophy, sono i cosiddetti “umpire”, arbitri in mare che infliggono penalità senza possibilità di appello. Gli umpire fanno parte del contingente di ufficiali di regata, volontari e “marshall” (il cui compito è posizionare tutte le boe del percorso e controllare le barche di spettatori in mare) che ogni giorno scendono in mare insieme agli equipaggi, in totale circa 55 persone. Le regate di match racing hanno dinamiche e regolamenti differenti dalle tradizionali regate di flotta. Il team Azzurra qui ad Auckland si sta avvalendo di uno degli esperti di regolamento più rispettati dell’arena agonistica internazionale: Marco Mercuriali, che svolge il ruolo di cosiddetto “Rule Advisor” e conosce molto bene la filosofia e i valori di Azzurra e dello Yacht Club Costa Smeralda. Mercuriali partecipò infatti alla prima sfida italiana di Coppa America nel 1983 proprio con Azzurra, con il ruolo di grinder.

Domani Azzurra sfiderà l’altro team italiano in gara ad Auckland, Mascalzone Latino Audi Team, condotto dal timoniere neozelandese Gavin Brady, veterano di Coppa America e di match racing, con l’americano Morgan Larson alla tattica. Domani è previsto nuovamente vento forte, 18-24 nodi in mattinata e 26-30 nodi nel pomeriggio.

Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi quasi 6.200 fan.



Risultati dopo cinque match

ALEPH Sailing Team (Francia) 0

All4One (Francia/Germania) 3

Artemis (Svezia) 2

Azzurra (Italia) 3

Emirates Team New Zealand 5

Mascalzone Latino Audi Team (Italia) 3

Synergy Russian Sailing Team (Russia) 0

TEAMORIGIN (Gran Bretagna) 3

Equipaggio di Azzurra

Francesco Bruni- Skipper/Timoniere
Tommaso Chieffi – Tattico
Tom Burnham – Stratega
Bruno Zirilli – Navigatore
Daniele De Luca – Trimmer randa
Stefano Rizzi – Trimmer genoa
Pierluigi De Felice – Trimmer spi
Gabriele Bruni – Runner trimmer
Piero Romeo – Grinder volanti
Nicola Pilastro – Grinder randa
Massimo Galli – Grinder sinistra
Francesco Scalici – Grinder dritta
Cristian Griggio – Drizzista
Luca Albarelli – Albero
Pietro Mantovani – Aiuto prodiere
Matteo Auguadro – Prodiere
Michele Cannoni – Assistente drizze
Gabrio Zandonà – Coach
Ben Durham – Riserva
Michele Gnutti – Riserva
Giuseppe Leonardi – Riserva

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it



AZZURRA CONQUISTA IL TERZO PUNTO - da portocervo online 13/03/2010 @ 11:17



Il team Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda oggi ha conquistato la sua terza vittoria nelle regate del Louis Vuitton Trophy che si stanno svolgendo ad Auckland, in Nuova Zelanda. Il match tra l’equipaggio italiano condotto dallo skipper Francesco Bruni e i forti svedesi di Artemis si prospettava molto combattuto e così è stato fino alla prima boa del percorso, quando Paul Cayard e il suo equipaggio, davanti ad Azzurra, hanno commesso un piccolo errore nell’issata dello spinnaker compromettendo irrimediabilmente l’esito della regata: il tangone dello spinnaker si è spezzato in due e lo spinnaker è finito in mare infilandosi sotto lo scafo. A causa dei danni subito Artemis si è dovuto ritirare dalla regata, mentre Azzurra ha dovuto completare il percorso in solitudine per conquistare il terzo punto. Azzurra è ora seconda in classifica con tre punti, dietro a Emirates Team New Zealand che conduce con quattro punti.

Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS e Presidente del team Azzurra oggi è uscito come 18esimo uomo. Al termine della regata ha dichiarato: “ovviamente il punto guadagnato oggi è importante per noi, ma lo avrei voluto conquistare diversamente, con un duello ad armi pari. Invece gli svedesi hanno subito un danno irreparabile e questo dimostra quanto siano delicate queste barche e quanto sia importante completare ogni manovra con la massima precisione. Oggi abbiamo avuto un po’ di fortuna e l’accettiamo. La partenza non è stata delle migliori e su questi percorsi così brevi partire bene è fondamentale, conta almeno il 50% del successo. Nel de-briefing di questa sera l’equipaggio analizzerà attentamente la regata. Siamo ancora un team giovane desideroso d’imparare e vogliamo investire per il futuro. Questa tappa di Auckland per noi è propedeutica al Louis Vuitton Trophy di La Maddalena, alla quale presteremo la massima attenzione, e a seguire Dubai e Hong Kong pensando ad altri obiettivi futuri.”

Il team svedese, uno dei favoriti in questo evento che riunisce su un unico campo di regata i migliori skipper al mondo, sarà sicuramente deluso di questo punto perso contro Azzurra che qui ad Auckland cercherà di riconfermare la forma dimostrata al Louis Vuitton Trophy di Nizza dello scorso novembre. Artemis, fondato da Torbjorn Tornqvist, grande uomo d’affari e appassionato velista, è condotto dal celebre skipper americano Paul Cayard e da un equipaggio che include il timoniere statunitense Terry Hutchinson, vincitore della Louis Vuitton Cup nel 2007 con Emirates Team New Zealand e detetore di tre titoli mondiali nelle classi J24, Farr 40 e IMS.

Negli altri match del giorno i padroni di casa Emirates Team New Zealand hanno infilato la quarta vittoria consecutiva, contro i franco/tedeschi di All4One, e ora dominano la classifica con quattro punti confermando il loro status di favoriti. Nel match successivo, gli inglesi di Team Origin hanno battuto i francesi di Aleph e a seguire Mascalzone Latino Audi Team ha sconfitto i russi di Synergy.

Oggi il villaggio del Louis Vuitton Trophy che si trova nel Viaduct Basin, cuore pulsante per questa città la cui vita è completamente incentrata sul mare, era affollatissimo. Ogni giorno il pubblico può seguire le regate dal vivo su un maxi schermo con animazioni 3D e commenti degli esperti, assistere alla conferenza stampa di fine giornata, incontrare gli equipaggi e testare la propria forza su due “coffee grinder” (verricelli) come quelli utilizzati dagli equipaggi. L’Auckland International Boat Show, che si svolge in concomitanza al Louis Vuitton Trophy, richiama un forte pubblico in questo paese dove la cantieristica è la prima industria in assoluto, che vale oltre 2 miliardi di dollari. Auckland, i cui abitanti possiedono il maggior numero di barche pro-capite al mondo, è riconosciuta come “hub” della tecnologia legata al mare. Il Westhaven Marina di Auckland è il più grande dell’emisfero sud. Lo stesso Riccardo Bonadeo si è affidato all’eccellenza cantieristica della Nuova Zealanda per costruire due yacht da regata.

Domani Azzurra sfiderà i padroni di casa Emirates Team New Zealand nel secondo match del giorno. E’ previsto vento di 12-18 nodi che nel pomeriggio aumenterà fino a 22-25 nodi.

Sul sito di Azzurra www.azzurra.it potete seguire le regate con la diretta TV (con possibilità di replay), ascoltare le interviste, leggere i commenti del giorno ed essere aggiornati dalle news. La pagina di Azzurra su Facebook conta oggi quasi 6.200 fan.

Risultati dopo quattro match

ALEPH Sailing Team (Francia) 1

All4One (Francia/Germania) 2

Artemis (Svezia) 2

Azzurra (Italia) 3

Emirates Team New Zealand 4

Mascalzone Latino Audi Team (Italia) 2

Synergy Russian Sailing Team (Russia) 0

TEAMORIGIN (Gran Bretagna) 2

Equipaggio di Azzurra

Francesco Bruni- Skipper/Timoniere
Tommaso Chieffi – Tattico
Tom Burnham – Stratega
Bruno Zirilli – Navigatore
Daniele De Luca – Trimmer randa
Stefano Rizzi – Trimmer genoa
Pierluigi De Felice – Trimmer spi
Gabriele Bruni – Runner trimmer
Piero Romeo – Grinder volanti
Nicola Pilastro – Grinder randa
Massimo Galli – Grinder sinistra
Francesco Scalici – Grinder dritta
Cristian Griggio – Drizzista
Luca Albarelli – Albero
Pietro Mantovani – Aiuto prodiere
Matteo Auguadro – Prodiere
Michele Cannoni – Assistente drizze
Gabrio Zandonà – Coach
Ben Durham – Riserva
Michele Gnutti – Riserva
Giuseppe Leonardi – Riserva

Sito ufficiale Louis Vuitton Trophy WSTA http://www.louisvuittontrophy.com/home/

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare www.azzurra.it



StartPrecedente10 Pagine precedenti [ 151 152 153 154 155 156 157 ] SuccessivoFine
 
Speciali Porto Cervo

  AZIENDE-PULS.jpg

spiagge-attrezzate-porto-cervo.JPG

Calendario Regate


sagre-festa.jpg




Meteo

Cagliari

Sassari
Oristano  Nuoro

Webmaster
Scrivi a porto cervo online  Webmaster
Aggiungi ai preferiti  Preferiti
Segnala questo sito ad un amico  Segnala
Mobile   Mobile
Vacanze in Sardegna?
- Archeologia Arzachena Costa Smeralda - Polo Discoteche e Locali Eventi Porto Cervo Immobiliare Isole nell'isola La Sartiglia Poltu Quatu Porti e approdi Porto Cervo Porto Rotondo Sagre e Feste Spiaggie Traghetti Windsurf
Ricerca




News dagli amici




  Powered by GuppY v4.5.18 © 2004-2005 ~ Distribuito da FreeGuppy.it

Pagina caricata in 0.94 secondo